Anziano bruciato vivo a Lecce, il figlio confessa l'omicidio: arrestato

Cronaca

Il 48enne ha ammesso di aver ucciso il padre: lo ha cosparso di alcol e gli ha dato fuoco dopo una lite. Il corpo dell'89enne era stato ritrovato ieri nel suo appartamento di Collepasso 

Ha confessato, durante un lungo interrogatorio andato avanti nella notte, il figlio di Antonio Leo, l'anziano trovato morto bruciato in casa a Collepasso (Lecce), la sera del 29 maggio. L’omicidio è avvenuto durante una lite in cui il figlio ha cosparso di alcol il padre e gli ha poi dato fuoco.

L'omicidio durante un litigio

Lo stesso 48enne, titolare di un'agenzia immobiliare, davanti al magistrato inquirente Luigi Mastroniani e alla presenza del proprio legale difensore, ha ammesso di aver ucciso il padre 89enne durante un acceso diverbio. L'anziano era stato trovato morto nella sua abitazione e gli investigatori avevano subito confermato che si trattava di un caso di omicidio.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.