Scuola, addio alle note sul registro e alle espulsioni per i bambini delle elementari

Cronaca
Foto: Archivio Fotogramma

La Camera ha approvato un emendamento al ddl che abolisce le punizioni che prevedono l’ammonizione, la nota sul registro, la sospensione o l’espulsione. Viene introdotto l'insegnamento dell'educazione civica nel sistema scolastico

Abolite le sanzioni a carico dei bambini indisciplinati delle scuole elementari, dalla nota sul registro fino all'espulsione. Lo scorso 30 aprile, la Camera ha approvato un emendamento al ddl che introduce l'insegnamento dell'educazione civica nelle scuole, con cui viene abrogata una norma del 1928 che prevedeva queste punizioni.

Le sanzioni abolite

Secondo l'articolo 414 del Regio decreto 1297, che non potrà più essere preso in considerazione, "verso gli alunni che manchino ai loro doveri si possono usare, secondo la gravità delle mancanze, i seguenti mezzi disciplinari: ammonizione; censura notata sul registro con comunicazione scritta ai genitori, che la debbono restituire vistata; sospensione dalla scuola, da uno a dieci giorni di lezione; esclusione dagli scrutini o dagli esami della prima sessione; espulsione dalla scuola con la perdita dell'anno scolastico". La nuova legge, per "rafforzare la collaborazione con le famiglie", estende alla scuola elementare il Patto educativo di corresponsabilità, oggi previsto per le scuole medie e per le superiori.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.