Ramelli, a Milano scontri tra manifestanti di estrema destra e polizia: alcuni feriti

Cronaca

Un gruppo ha lasciato il presidio organizzato dall’estrema destra e si è diretto verso il corteo antifascista. Un uomo ha avuto un malore ed è stato soccorso a terra, non si sa se a causa degli scontri o meno. Un'altra persona è leggermente ferita

Si sono verificati scontri a Milano tra polizia e un nutrito gruppo di manifestanti dell'estrema destra che ha deciso di lasciare il presidio organizzato per ricordare Sergio Ramelli e dirigersi verso il corteo antifascista, organizzato da alcune sigle della sinistra milanese. Il gruppo è stato fermato con fatica a circa 300 metri da Piazzale Susa, con due cariche di alleggerimento consecutive. La Digos sta ricostruendo l'accaduto ma i manifestanti denunciano che i feriti sono stati "manganellati durante le cariche".

Soccorso un manifestante

Ci sono stati attimi di panico e grande tensione al presidio per Sergio Ramelli a Milano, dopo che un esponente di un gruppo skinhead ha perso conoscenza e si è accasciato a terra per poi riprendersi dopo esser stato rianimato, anche con un massaggio cardiaco, da altri manifestanti. Aiutato da altri manifestanti, in attesa dell'arrivo dei soccorsi, l'uomo ha poi ripreso conoscenza. Anche un'altra persona è rimasta ferita in modo lieve.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.