Genova, uccide il padre e tenta il suicidio lanciandosi dal balcone

Cronaca

È successo nella notte tra sabato e domenica nel quartiere di Molassana. L’uomo, 91 anni, è morto in ospedale, mentre il figlio 56enne è ricoverato a causa delle ferite che si è provocato buttandosi dal terzo piano. L’arma usata, forse, è un martello

Un uomo di 56 anni ha ucciso il padre 91enne e poi ha tentato di togliersi la vita lanciandosi dal balcone. È successo nella notte tra sabato e domenica a Genova, nel quartiere di Molassana. L’anziano è morto in ospedale, mentre il figlio è ricoverato a causa delle ferite che si è provocato buttandosi dal terzo piano. Secondo le prime ricostruzioni della squadra mobile, l’arma usata dal 56enne sarebbe un martello. Sembra che l’uomo soffrisse da tempo di depressione.

Non ancora chiare le ragioni del gesto

Il 56enne è sposato ed ha un figlio. Non sono ancora chiare le ragioni del gesto, forse le condizioni di salute dell'anziano genitore. A dare l'allarme, una persona che ha trovato l'uomo ferito dopo la caduta dal balcone. Sul posto, oltre ai soccorsi, è arrivata la polizia che, risalendo all'appartamento del 56enne, ha trovato il corpo senza vita del padre.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.