Strage di Erba, detenuto rinuncia alla semilibertà per non allontanarsi da Rosa Bazzi

Cronaca

Rifiuta una proposta di lavoro esterno perché innamorato della donna detenuta nel carcere di Bollate: l'uomo non vorrebbe lasciare la sezione dove si trova anche lei dal 2009. La notizia è emersa durante un’udienza al tribunale di sorveglianza

Un detenuto del carcere di Bollate si sarebbe innamorato di Rosa Bazzi tanto da rinunciare al regime di semilibertà. La notizia, secondo quanto riportato da La Provincia di Como, sarebbe emersa la settimana scorsa a Milano durante un’udienza al tribunale di sorveglianza.

Rinuncia a un lavoro esterno

L'uomo avrebbe rifiutato la possibilità di lavorare fuori dalla prigione per non lasciare la sezione dove si trova anche Rosa Bazzi.  La donna è stata condannata all’ergastolo per la strage di Erba, insieme al marito Olindo Romano, e sta scontando la pena dal 2009.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.