Roma, al primo anno della scuola media Visconti sarà vietato mettere meno di 5 in pagella

Cronaca
Archivio Ansa

La decisione, presa dalla preside Rossana Piera Guglielmi, riguarderà soltanto il primo quadrimestre. “Troppi studenti abbandonano la scuola per un 4 in pagella”, spiega la dirigente. Perplessi alcuni docenti che temono la mancanza di meritocrazia

"Non date voti in pagella sotto al 5". È la richiesta che la preside del "Viscontino" di Roma, la scuola media situata nel centro della Capitale e legata al Liceo Visconti, ha rivolto al corpo docenti che insegna al primo anno. Nella circolare, che ha subito scatenato un’accesa discussione, la dirigente Rossana Piera Guglielmi ha scritto: "In prossimità della chiusura del primo quadrimestre, si ricorda a tutti gli insegnanti della scuola secondaria che è stato unanimemente condiviso un criterio di valutazione in base al quale non si può attribuire il voto corrispondente a 4/10 (o inferiore a questo) agli alunni delle classi prime". Una decisione che, secondo quanto riporta Repubblica, è stata presa a seguito di un concitato collegio docenti.

La preside: “È un incoraggiamento”

Un "5 politico", insomma, per far sì che chi è stato valutato con l’insufficienza possa impegnarsi per recuperare il brutto voto. Un incoraggiamento, come sostenuto dalla preside, che ha spiegato di aver visto "troppi studenti abbandonare la scuola per un 4 in pagella e che un alunno valutato con un 2 o un 3 non ce la farà a recuperare, è provato". Guglielmi ha poi avvertito che nel secondo quadrimestre non si dovrà comunque scendere al di sotto del 4. Scettici alcuni insegnanti, che lamentano una possibile discriminazione per chi l’insufficienza minima se l’è meritata.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.