Terremoto di magnitudo 2.3 nel Bellunese, nessun danno

Cronaca
terremoto_bellunese

La scossa, con epicentro vicino all’area del Vajont, è stata registrata alle 9.33 dal Centro nazionale terremoti nella zona di Longarone, Fortogna e Soverzene ed è stata sentita anche in Friuli Venezia Giulia. All’origine forse il collasso di una grotta in profondità

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 sulla scala Richter è stata registrata oggi, alle 9.33, dal Centro nazionale terremoti nella zona di Longarone, Fortogna e Soverzene, nel Bellunese. Il sisma è stato avvertito anche in Friuli Venezia Giulia e non ha provocato danni. (LA MAPPA DELLA PERICOLOSITÀ SISMICA COMUNE PER COMUNE)

La scossa forse causata dal collasso di una grotta in profondità

La scossa ha avuto l’epicentro a una profondità di nove chilometri nella zona della Val Gallina ai piedi del Col Nudo, a pochi chilometri dall'area del Vajont, ed è stata definita, da chi l'ha sentita, come "un botto". La zona, così come il vicino Cansiglio, Alpago, Val Lapisina, Valcellina e Piancavallo, è di natura carsica ed è quindi probabile che si sia trattato, come avvenuto recentemente, che la scossa sia stata dovuta al collasso di una grande grotta in profondità.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.