Scuola, al via lo sciopero dei docenti e del personale Ata: lezioni a rischio

Cronaca

Lunedì 7 e martedì 8 gennaio mobilitazioni in tutta Italia indette dal sindacato Saese per manifestare la sua "totale contrarietà ai provvedimenti politico legislativi del governo in ambito scolastico"

Lezioni a rischio e mobilitazioni in tutta Italia lunedì 7 e martedì 8 gennaio per lo sciopero dei docenti e del personale Ata proclamato dal sindacato Saese. La notizia dell’agitazione è stata data dal Miur. Le due giornate di sciopero riguardano tutto il personale docente ed Ata (amministrativo, tecnico e ausiliario), a tempo indeterminato e determinato, atipico e precario in servizio in Italia e nelle scuole e nelle istituzioni italiane all'estero. Essendo l'istruzione un servizio pubblico essenziale - scrive il ministero - lo sciopero va esercitato in osservanza delle regole e delle procedure fissate dalla normativa vigente.

I motivi della protesta

Il sindacato Saese ha indetto la protesta per manifestare la sua “totale contrarietà ai provvedimenti politico legislativi del governo in ambito scolastico”, si legge nel comunicato diffuso dalla sigla. Saese chiede al Miur di “iniziare una vera propria guerra contro la corruzione nell’edilizia scolastica".

Cronaca: i più letti