Omicidio Idy Diene a Firenze, chiesti 16 anni di condanna nel rito abbreviato per Pirrone

Cronaca

Il 5 marzo Roberto Pirrone sparò alcuni colpi di pistola sul ponte Vespucci e uccise il venditore senegalese. Il pm ha applicato lo sconto di un terzo, previsto dal rito scelto dall’imputato, ai 24 anni di condanna richiesti in un primo momento. Sentenza il 7 gennaio

È stata chiesta una condanna a 16 anni di carcere per Roberto Pirrone, l’uomo che il 5 marzo scorso sparò alcuni colpi di pistola sul ponte Vespucci a Firenze e uccise il venditore senegalese Idy Diene. L’imputato ha scelto il rito abbreviato: ai 24 anni di condanna richiesti in un primo momento, quindi, il pm ha applicato lo sconto di un terzo previsto da questo rito. La sentenza è attesa nella prossima udienza, il 7 gennaio.

Pirrone dice di non ricordare cosa gli sia successo

Roberto Pirrone si è sempre difeso dicendo di non ricordare cosa gli sia successo quel 5 marzo, quando aveva deciso di togliersi la vita per strada a causa dei suoi problemi economici. Una perizia ha stabilito che l’uomo era capace di intendere e di volere. I suoi difensori, però, hanno ribadito al giudice la possibilità che in quei momenti la sua capacità fosse parziale.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24