Grosseto, 15 bambini e 8 adulti intossicati da stufa a gas

Cronaca
(archivio Ansa)

E’ accaduto ieri sera ad Arcidosso, durante una festa in un garage. Per molti dei coinvolti è stato necessario il trattamento con la camera iperbarica. Nessuno sarebbe in pericolo di vita

Quindici bambini e otto adulti sono rimasti intossicati da monossido di carbonio durante una festa di compleanno privata organizzata all'interno di un garage riscaldato con una stufa a gas. E' accaduto ieri sera ad Arcidosso, in provincia di Grosseto. Nessuno dei coinvolti sarebbe in pericolo di vita. Gli intossicati sono stati soccorsi dalla Asl Toscana sud est, con la collaborazione di associazioni di volontariato del territorio. Dei 15 bambini (quasi tutti di 7 anni), 11 sono stati trasportati in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale pediatrico di Grosseto (10 sono stati sottoposti a trattamento in camera iperbarica), due in codice rosso sono stati trasferiti all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze e due sono rimasti in osservazione al pronto soccorso di Castel del Piano (Grosseto). Degli 8 adulti, due sono arrivati in codice rosso all'ospedale fiorentino di Careggi per trattamento iperbarico, altri 3 in  osservazione al pronto soccorso di Castel del Piano, due si sono recati autonomamente al pronto soccorso di Grosseto, di cui uno è stato sottoposto a trattamento iperbarico, l'altro ha rifiutato il trasporto in ospedale.

I soccorsi

L'allarme è scattato ieri sera verso le ore 19,50 quando al pronto soccorso di Castel del Piano è arrivato un bambino di 7 anni accompagnato dai genitori con vomito e cefalea. Dopo aver rilevato l'elevata presenza di monossido di carbonio nel sangue, il piccolo è stato trasferito in codice rosso al pronto soccorso pediatrico di Grosseto dove è stato allertato il personale per la camera iperbarica. Dopo che il medico ha ricostruito la vicenda, alle ore 20.17 sono stati attivati i vigili del fuoco  per un sopralluogo presso il luogo dove si era verificata la fuga di gas. E' stata allertata la centrale per le operazioni di soccorso sanitario di emergenza di Pistoia, che poi ha fornito le disponibilità di posti per trattamento iperbarico nei vari ospedali in zona. Successivamente sono arrivati al pronto soccorso di Castel del Piano altri bambini. Attivato anche l'elisoccorso per il trasporto degli intossicati negli ospedali.

Il sopralluogo dei vigili del fuoco

Dal sopralluogo dei vigili del fuoco, a un'ora dall'evento, è stata confermata la presenza di monossido nel locale dove si è svolta la festa ed è stato chiesto soccorso sanitario per quattro adulti e un bambino di 18 mesi. Poco prima dell'una di notte è stato chiuso il punto di  maxi emergenza a Castel del Piano per cessato allarme e gli ultimi pazienti in viaggio verso Firenze sono arrivati a destinazione alle  2.40. "La direzione aziendale della Asl Toscana sud est ringrazia tutti  coloro che hanno permesso questo ottimo risultato", si legge in una nota.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24