Corinaldo, panico per spray urticante al dj set di Sfera Ebbasta: 6 morti

Alla Lanterna Azzurra hanno perso la vita 5 minorenni e una madre che accompagnava la figlia. Conte e Salvini ad Ancona. Il ministro parla di "mix di incoscienza e avidità". Il premier: "Venduti 1400 biglietti, ma era aperta solo una sala con capienza di 469 persone"

Leggi tutto
20:08 8 dic
Tragedia nell'Anconetano: nella discoteca "La Lanterna" di Corinaldo sei persone sono morte durante un dj set del trapper Sfera Ebbasta, nella calca provocata dal fuggi fuggi a causa di una sostanza urticante diffusa nel locale. 
 
Cosa sappiamo finora:
 
  • Il panico - E’ mezzanotte e mezza, i ragazzi fuggono per il panico. La prima ipotesi parla di una sostanza urticante che ha invaso la discoteca.
  • Cede la balaustra - I ragazzi, tra i 14 e 20 anni, si accalcano tentando di uscire dal locale, ma la balaustra cede e i giovani cadono l'uno sull'altro.
  • I morti sono sei -  Muoiono sei persone: 5 minorenni e una mamma che aveva accompagnato la figlia al concerto. Eleonora, così si chiamava, lascia quattro figli, tra cui la ragazzina di 11 anni che aveva accompagnato al concerto di Sfera Ebbasta.
  • Lo spray urticante - Il locale è stato posto sotto sequestro e prosegue l'attività del Ris: è stata trovata una bomboletta di spray urticante, anche se non si sa ancora se sia stata usata o meno. Il gas avrebbe intossicato chi stava ballando in sala in attesa dell'inizio del concerto.
  • Omicidio - Gli inquirenti indagano per omicidio colposo plurimo e omicidio preterintenzionale.
  • Dopo che in un primo accertamento era emerso che risultavano "venduti 1.400 biglietti" per il concerto di Sfera Ebbasta nel locale Lanterna Azzurra di Corinaldo, il comandante provinciale dei carabinieri di Ancona, Cristian Carrozza, ha spiegato a Sky tg24 che in realtà "sono 680 i biglietti venduti, 500 quelli staccati". Ma per il presidente del sindacato italiano locali da ballo Maurizio Pasca a Sky tg24 "i numeri di cui parlano i carabinieri si riferiscono solo ai biglietti che riportano il timbro Siae". Sul numero dei biglietti dovranno far luce nelle prossime settimane gli inquirenti. 
 
7 persone in codice rosso - Secondo quanto riportato dal prefetto di Ancona, ci sono 7 feriti gravi ricoverati in codice rosso, 13 in codice giallo e una quarantina di persone con ferite lievi Il comandante dei Vigili del Fuoco, intervistato a Sky tg24, ha detto che le vittime sono state ritrovate vicino all'uscita di sicurezza.
 
Testimonianze - I carabinieri stanno ascoltando diversi testimoni per ricostruire cosa e chi abbia scatenato il panico: l'ipotesi che qualcuno abbia spruzzato del liquido urticante è stata confermata da alcuni adolescenti che attendevano di entrare all'esterno del club e hanno riferito di aver visto "ragazzi che uscivano velocemente dal locale: tossivano e avevano problemi respiratori". Una ragazza presente nella discoteca ha ripreso con il telefonino i momenti fondamentali della tragedia della discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo. Il video, a quanto si è appreso, è stato già acquisito dai carabinieri.
 
Il dolore di Sfera Ebbasta su Instagram - "Sono profondamente addolorato per quello che è successo ieri sera a Corinaldo. E' difficile trovare le parole giuste per esprimere il rammarico e il dolore di queste tragedie" ha scritto su Instagram il trapper Sfera Ebbasta. "Non voglio esprimere giudizi sui responsabili di tutto questo, vorrei solo che tutti quanti - aggiunge - vi fermaste a pensare a quanto può essere pericoloso e stupido usare lo spray al peperoncino in una discoteca".
22:49 8 dic
 

Il liveblog si chiude qui. Per tutti gli aggiornamenti potete seguire la diretta di Sky tg24 a questo link

22:34 8 dic

Sette feriti in coma farmacologico, sono in pericolo di vita

 

I sette giovani pazienti, ricoverati all'ospedale regionale di Torrette, dopo la tragedia avvenuta nella discoteca di Corinaldo, "sono tutti in pericolo di vita e in prognosi riservata": lo fa sapere il professor Abele Donati, primario della clinica di rianimazione. "Sono tenuti in coma farmacologico - ha aggiunto - e hanno riportato anche lesioni da asfissia, anche se è presto per dire se ci sono anche lesioni cerebrali". Tutti hanno riportato trauma cranici e/o toracici. I feriti della notte scorsa sono complessivamente 59 e presentano traumi da schiacciamento.
22:15 8 dic

Insulti su Facebook, “Lanterna Azzurra” chiude pagina

 

Il profilo su Facebook della “Lanterna Azzurra Clubbing” è stato chiuso da questo pomeriggio, per gli insulti postati da decine di utenti della rete. Questa mattina sulla pagina social era comparsa una copertina completamente nera in segno di lutto per le sei vittime, cinque minorenni e una giovane mamma, travolti all'uscita del locale da decine di persone che cercavano di uscire dal locale. Poi è arrivata la decisione di far scomparire la pagina.
21:46 8 dic

I testimoni: tutto è iniziato con lo spray urticante

 


 
21:08 8 dic

Questore: sentiti alcuni ragazzi, ma molti sotto choc

 

"La questione è molto delicata, ci sono due procure che stanno indagando, quella ordinaria e la procura dei minori, anche perché si potrebbe pensare che possano essere coinvolti dei minori. Oggi abbiamo sentito qualche ragazzo, sia noi sia i carabinieri, ma molti sono sotto choc e quindi è opportuno attendere che siano in condizioni di parlare perché tutto deve essere valutato con molta attenzione". Lo ha detto all'Adnkronos il questore di Ancona Oreste Capocasa parlando delle indagini.
20:55 8 dic
Gli inquirenti al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto accaduto
 

 
20:24 8 dic
Forse a breve prime iscrizioni registro indagati - Potrebbero arrivare a breve i primi indagati per gli accertamenti sulla tragedia avvenuta nella discoteca la Lanterna Azzurra. Omicidio colposo è infatti il reato ipotizzato nel troncone d'inchiesta che riguarda i gestori del locale. Questi potrebbero essere iscritti presto nel registro degli indagati, anche per ragioni tecniche. Omicidio preterintenzionale a carico di ignoti è invece il reato ipotizzato per chi ha utilizzato lo spray urticante nella discoteca. In questo caso gli investigatori non hanno ancora identificato il responsabile che non si vedrebbe nei video acquisiti. In un primo momento si era ipotizzato potesse essere una ragazza, minorenne, mentre dalle testimonianze emerge che potrebbe essersi trattato di un ragazzo.
 
20:18 8 dic
Bomboletta di gas urticante trovata nel locale - Una bomboletta contenente gas urticante è stata sequestrata nella discoteca di Corinaldo dove cinque ragazzi e una mamma sono morti nella calca creatasi in occasione del concerto di Sfera Ebbasta. Non è comunque ancora chiaro se si tratti di quella utilizzata quando si è creato il panico. La bomboletta è ora all'esame degli investigatori. Il locale non è tra l'altro dotato di telecamere di sorveglianza, ne' all'interno ne' all'esterno.
19:57 8 dic
Corinaldo, il dramma attraverso le immagini diffuse in rete
 

 
19:40 8 dic
Roma, minuto di silenzio folla in piazza Venezia - Si è aperto con un minuto di silenzio in memoria delle 6 vittime della tragedia di ieri sera in una discoteca di Corinaldo, in provincia di Ancona, l'evento organizzato a piazza Venezia a Roma per l'accensione del tradizionale albero di Natale. A richiedere il silenzio alle migliaia di persone presenti è stata il sindaco di Roma, Virginia Raggi.
19:29 8 dic
Salvini: domani al Viminale gestori sale ballo - "Domani aprirò il Viminale a tutti gli addetti di categoria dei locali da ballo. Non sono tutte mele marce i gestori". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini dopo la sua visita all'ospedale di Torrette di Ancona. Salvini non ha visto i genitori dei ragazzi feriti: "Non voglio rubare minuti a mamme e papà che ora sono seduti di fianco ai letti dei propri figli. C'è una mamma che ne ha lasciati quattro. Cosa puoi dire loro? Meglio evitare per ora invasioni di campo". Il ministro conta di tornare a Torrette "per abbracciare i 7 ragazzi gravi e le loro famiglie".
19:25 8 dic
Salvini: medici hanno evitato guai peggiori - "Medici ed infermieri hanno evitato danni peggiori. Invito tutti ad una notte di preghiera perché questi ragazzi stanno lottando come leoni. Intanto questo si può fare. Poi verificheremo le responsabilità, sei morti per sfortuna o per fatalità non si possono accettare. Se ci sono responsabili quelli pagheranno fino in fondo". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini durante la sua visita all'ospedale di Torrette di Ancona dove sono ricoverati i feriti più gravi della calca mortale alla discoteca Lanterna azzurra.
 
19:19 8 dic
19:16 8 dic
19:07 8 dic
Conte a gestori: fate come ci fossero vostri figli - "Non voglio commentare indagini che sono in corso. Ma voglio rinnovare l'appello che ho lanciato ai gestori delle discoteche: gestite le vostre strutture come se ogni sera a divertirsi ci fossero i vostri figli, siate rigorosi nel rispetto di tutte le previsioni di legge e delle varie norme di sicurezza; adottate tutte le cautele necessarie a prevenire rischi all'incolumità dei presenti. Non possiamo accettare che giovani vite vengano prematuramente spezzate e che padri e madri non vedano tornare a casa i propri figli la sera". Così su Fb il premier Giuseppe Conte al ritorno da Ancona per la strage di Corinaldo. "Le regole ci sono e vanno rispettate. Noi saremo inflessibili nel vigilare, insieme a tutte le forze dell'ordine e alle autorità competenti, affinché queste tragedie non si ripetano più".
 
19:06 8 dic
Il racconto di un testimone a Sky tg24
 

 
18:44 8 dic
Salvini: “Chi sbaglia paga” - " È chiaro che non posso mettere un poliziotto in ogni locale, in ogni giardino, in ogni scuola, in ogni stazione, su ogni vagone della metropolitana. L'importante è che in Italia si sappia che chi sbaglia paga, qualunque lavoro faccia. E qui evidentemente qualcuno ha sbagliato". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, con riferimento alla tragedia avvenuta all'interno della discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, dove hanno perso la vita sei persone, 5 adolescenti e una mamma, e 12 ragazzi sono rimasti feriti  gravemente.
18:37 8 dic
Salvini: “Tecnici stanno verificando numero di presenti” - Nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo le porte delle tre uscite di sicurezza della sala dove si svolgeva il concerto di Sfera Ebbasta non erano bloccate ma funzionanti. A confermarlo è il ministro dell'Interno, Matteo Salvini. "I tecnici stanno approfondendo se c'erano 469 persone o di più - ha affermato Salvini – e stanno lavorando anche per accertare la stabilità delle balaustre che sono concausa della tragedia. Se qualcuno causa dei morti per incompetenza o avidità deve pagare tutto e fino in fondo".
18:28 8 dic

Agenzia Sfera Ebbasta: artista non c'era ancora - "Profondo dolore e vicinanza alle famiglie delle vittime e dei feriti" viene espresso da Thaurus Live, l'agenzia di booking e management di Sfera Ebbasta, in merito a quanto accaduto ieri sera a Corinaldo, in provincia di Ancona. Viene aggiunto "restiamo in attesa di essere aggiornati dalle autorità competenti sulle dinamiche che hanno provocato questa tragedia e allo stesso tempo chiediamo agli organi di informazione, compresi coloro che hanno riportato ricostruzioni inesatte della serata, di rispettare questo momento di dolore". Inoltre è precisato che "l'arrivo dell'artista ieri era previsto in tarda serata essendo coinvolto per un dj set e non un concerto ed ha appreso la notizia della tragedia telefonicamente, prima ancora di arrivare al locale. Siamo profondamente scossi e annichiliti sapendo che il nostro dolore non è niente in confronto a quello che stanno passando i familiari delle vittime e tutti i feriti". Tutte le esibizioni degli artisti Thaurus Live previste per questa sera sono rimandate a data da destinarsi, e i prossimi impegni promozionali di Sfera Ebbasta sono cancellati.