Maltempo in Calabria, esonda il fiume Crati: famiglie evacuate nel Cosentino

Cronaca

Circa dieci nuclei familiari, residenti in una contrada rurale di Corigliano Rossano hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni. Sospesi i treni sulla linea Sibari-Crotone

Tanta paura ma nessun ferito nella Calabria flagellata dal maltempo dei giorni scorsi. Una decina di famiglie residenti in una contrada rurale di Corigliano Rossano, in provincia di Cosenza, sono state evacuate nella notte a causa dell'esondazione del fiume Crati, ingrossato dalle piogge. Vengono segnalati degli animali morti, ma nessuna situazione di particolare criticità. Le famiglie evacuate sono state accompagnate nei locali di un istituto scolastico della frazione Cantinella, dove la Protezione civile ha allestito un punto di accoglienza.

Sospesa la circolazione ferroviaria sulla linea Sibari-Crotone

Intanto nella mattinata di oggi, 28 novembre, sulla zona è tornato a splendere il sole. Per tutta la notte, però, sul posto (in località Ministalla) hanno lavorato i Vigili del Fuoco, gli operatori della Protezione Civile regionale e i carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro. Sempre stamane, a causa dell’esondazione del fiume Crati, è stata sospesa la circolazione ferroviaria sulla linea ionica Sibari – Crotone. Date le condizioni di rischio che persistono nella zona, i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) non sono riusciti a intervenire in sicurezza per ripristinare l'infrastruttura ferroviaria. Trenitalia comunque ha attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Crotone e Sibari, sia per i collegamenti regionali sia per quelli a media e lunga percorrenza.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24