Portofino è isolata, entro Natale una nuova passerella pedonale

Cronaca
La strada provinciale 227 crollata durante la mareggiata del 30 ottobre (foto Ansa)

Ad annunciarlo è stato il sindaco della cittadina irraggiungibile dallo scorso 30 ottobre dopo il crollo della provinciale 227 per le violente mareggiate che si sono abbattute sulla costa ligure. Per le auto l'obiettivo è riaprire l'accesso alla strada entro fine marzo

Entro Natale sarà possibile raggiungere di nuovo Portofino, almeno a piedi. Lo ha annunciato Matteo Viacava, il sindaco della città isolata dallo scorso 30 ottobre dopo le violente mareggiate che hanno colpito la costa ligure, spiegando che "sono arrivati i moduli della passerella pedonale, alta circa un metro e mezzo sul livello della strada, che, aggirando le voragini sulla strada provinciale 227, permetteranno a tutti di raggiungere nuovamente il borgo" di Portofino. Il sindaco ha anche spiegato che l'obiettivo è "riaprire Portofino entro Pasqua”, con la riapertura della strada carrabile per marzo: "Una cosa è certa: Portofino sarà pronta per marzo", ha spiegato Viacava, "anzi già per le festività natalizie saremo in grado di accogliere turisti e visitatori".

"Obiettivo riaprire Portofino entro Pasqua"

Il sindaco ha parlato della situazione a una riunione con i commercianti che si è tenuta al Teatrino comunale. Insieme con il vicesindaco Giorgio D'Alia hanno partecipato Ascom Confcommercio, il colonnello dell'esercito Lorenzo Guani e il neo comandante della Capitaneria di Porto del Borgo Vincenzo Zagaria. "Portofino è una comunità che si unisce e che si aiuta nelle difficoltà. Portofino però è anche una grande azienda a cielo aperto, io la paragono alla Ferrari - continua il sindaco Viacava - e non possiamo permettere alle 2mila famiglie che vivono nel borgo di perdere anche un solo posto di lavoro. L'obiettivo è di riaprire entro Pasqua. È ovvio che i tempi sono vincolati anche alle condizioni meteo marine". Il comune di Portofino aprirà anche il cantiere nella parte della Piazzetta che si è alzata dopo l'esondazione del Rio Fondaco: verrà interessata l'area che va dall'imboccatura del rivo fino a via Roma.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24