Maltempo: allagamenti e frane a Genova, una frazione è rimasta isolata

Cronaca
La strada crollata tra Genova e la frazione di San Carlo di Cese (foto da Twitter Regione Liguria)

Forti piogge nel capoluogo ligure. Circa 200 persone sono bloccate in località di San Carlo di Cese. Domani al via i lavori per riaprire il tratto tra Santa Margherita e Portofino

Le forti piogge che hanno colpito Genova nelle ultime 24 ore hanno provocato frane e smottamenti. Una frana a San Carlo di Cese ha isolato 250 abitanti del paese. I cittadini attendono che i tecnici mettano in sicurezza un passaggio per consentire almeno un collegamento pedonale. Oggi il maltempo ha dato una tregua, ma nel ponente di Genova si contano i danni per gli allagamenti di ieri sera soprattutto nell'area di Prà (IL METEO IN LIGURIA).

Protezione civile a lavoro nella frazione isolata

Nella frazione di San Carlo di Cese è al lavoro dalla scorsa notte la protezione civile di Genova e della Liguria. L'assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone ha effettuato un sopralluogo insieme a Sergio Gambino, consigliere delegato alla Protezione civile del comune, e Paola Bordilli, assessore sviluppo economico del comune di Genova. I tre hanno incontrato una delegazione dei circa 200 residenti rimasti isolati per organizzare gli interventi per consentire loro di raggiungere Genova. In particolare saranno predisposti autobus dedicati per portare i bambini a scuola. L'obiettivo primario è mettere in sicurezza un percorso pedonale per superare il tratto di strada crollato.

Al via i lavori sulla strada crollata tra Santa Margherita e Portofino

Domani, intanto, inizieranno i lavori sulla strada provinciale 227 che collega Santa Margherita Ligure a Portofino, crollata in diversi tratti il 29 ottobre scorso sotto i colpi della violenta mareggiata che ha danneggiato molte località costiere della Liguria. Ad annunciarlo è stato il consigliere responsabile alla viabilità per la Città metropolitana Franco Senarega, dopo un sopralluogo insieme ai tecnici della ex provincia spiegando che l'obiettivo è di aprire la strada al passaggio pedonale entro Natale. "Cominceremo con la costruzione della passerella pedonale nel tratto crollato - spiega Senarega - contestualmente dovremo lavorare per ripristinare il tratto compreso tra il Castello Bonomi Bolchini e la curva della Carega, dove comincia il crollo totale della carreggiata. A Natale la passerella sarà percorribile", dice Senarega.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24