Crollo ponte Morandi, c'è un nuovo indagato: è un dirigente del Mit

Cronaca
Foto LaPresse
ponte_morandi_lapresse

Il nuovo manager sotto inchiesta del ministero dei Trasportifarebbe parte della Divisione 4. Sale a 21 il numero totale degli indagati per la tragedia del 14 agosto a Genova. L'iscrizione arriva dopo l'interrogatorio di un funzionario, sabato scorso

C'è un nuovo iscritto nel registro degli indagati per il crollo del ponte Morandi di Genova. Si tratta di un dirigente del ministero dei Trasporti, secondo quanto trapela dalla Procura del capoluogo ligure. L'ultima iscrizione è arrivata dopo l'interrogatorio di Bruno Santoro, un funzionario della Divisione 1, sabato scorso. Il nuovo indagato sarebbe un dirigente della Divisione 4. Sale a quota 21 il numero totale degli indagati, tra persone del ministero delle Infrastrutture, Autostrade, Spea e Provveditorato, oltre a due società, Aspi e Spea.

Domani primo sopralluogo all'hangar con i reperti

Il funzionario ha ricevuto l'avviso in queste ore per avere la possibilità di partecipare all'incidente probatorio. Proprio domani, 2 ottobre, infatti, è previsto il primo sopralluogo nell'hangar dove sono custoditi i reperti già raccolti e catalogati dal giorno della tragedia. Sabato, Bruno Santoro aveva indicato proprio la Divisione 4, diretta da Giovanni Proietti, visto che è competente su analisi e investimenti dei progetti.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24