Fenati indagato per violenza privata dopo la follia in pista a Misano

Cronaca
fenati_collage

Il gesto del pilota ascolano, che ha toccato il freno del rivale Stefano Manzi a 200 km/h durante la gara di Moto2, sarebbe assimilabile a quello di un automobilista che taglia la strada a un altro. Settimana scorsa il prolungamento della squalifica fino a fine stagione

Il pilota Romano Fenati è indagato dalla Procura di Rimini per violenza privata, dopo l'episodio del 9 settembre durante la gara di Moto2 al circuito di Misano Adriatico, quando aveva toccato in pista il freno del rivale Stefano Manzi (IL VIDEO). La violenza privata assimilerebbe il gesto a quello dell'automobilista che taglia la strada in corsa a un altro. Manzi aveva annunciato che non aveva intenzione di denunciare Fenati, a cui è stato rescisso il contratto dal proprio team, e si era detto pronto a perdonarlo (CHI È FENATI)

Squalificato fino al termine della stagione

Alcuni giorni fa la Federazione Internazionale di Motociclismo ha prolungato la squalifica del pilota ascolano fino al 31 dicembre, ovvero fino al termine del campionato in corso. Subito dopo l'episodio in pista a Misano, Fenati è stato licenziato dal team Marinelli Snipers per cui correva e anche MV Agusta, con cui aveva già un accordo per la prossima stagione, ha deciso di scaricarlo.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24