Belluno, esplosione in stazione: tre operai feriti

Cronaca
Per il più grave dei tre operai feriti è stato necessario l'intervento dell'elisoccorso (foto: archivio Ansa)
elisoccorso_ansa

Lo scoppio, secondo le prime ricostruzioni, si è verificato nel vano motore di un macchinario con gru utilizzato per la manutenzione dei binari

Un'esplosione nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Belluno dopo le 16 del 24 settembre ha ferito tre operai, uno è grave. Secondo una prima ricostruzione, lo scoppio si sarebbe verificato nel vano motore di un macchinario con gru utilizzato per la manutenzione dei binari.

Tre operai ustionati

Gli uomini rimasti feriti sono operai che lavorano attorno al carrello. Tutti e tre hanno riportato diverse ustioni. Sul posto sono intervenuti pompieri e carabinieri, oltre che numerose ambulanze. Per uno dei tre operai, quello più grave, è stato necessario l'intervento dell'elisoccorso. L'uomo è stato trasportato al centro grandi ustioni dell'ospedale di Padova, dove è stato portato anche un altro dei tre feriti. Il meno grave, invece, si trova al pronto soccorso della struttura ospedaliera di Belluno. Secondo quanto riporta la stampa locale, gli operai avrebbero svuotato il serbatoio del carburante del mezzo e i vapori del combustibile potrebbero aver generato l'esplosione al momento dell'accensione del cannello della fiamma ossidrica. La zona dell'esplosione è lontana diverse centinaia di metri dall'area passeggeri della stazione. La circolazione dei treni è stata fermata per più di un'ora per consentire i soccorsi e gli accertamenti sulle cause dell'incidente.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24