Brescia, dopo lite lancia molotov sul balcone del vicino: arrestato

Cronaca

L'uomo, un 50enne italiano già conosciuto alle forze dell'ordine, aveva lanciato la bottiglia incendiaria il 26 luglio scorso

Dopo un litigio con il vicino di casa, ha lanciato una bottiglia incendiaria sul suo balcone. Per questo un 50enne è stato arrestato dalla polizia di Brescia.

La molotov lanciata a luglio

Gli uomini della polizia di Stato hanno eseguito martedì 11 settembre l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti dell'uomo – 50 anni, italiano come la vittima – dal gip del Tribunale di Brescia, su richiesta della Procura. Il lancio della molotov era avvenuto lo scorso 26 luglio e aveva provocato un principio di incendio sul balcone. Secondo quanto riportano le agenzie di stampa il 50enne, con precedenti per spaccio di droga, dovrà rispondere di fabbricazione e porto di arma da guerra. 

Una lite per futili motivi

Un episodio aggravato dai futili motivi: l'autore del gesto, infatti, si sarebbe arrabbiato perché il vicino di casa aveva richiamato sua figlia adolescente. Secondo quanto riferito, non era la prima volta che tra i due nascevano contrasti legati a problemi di vicinato.  

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24