Palermo, due adolescenti denunciano: “Ci hanno picchiati perché gay”

Cronaca
I due ragazzi hanno denunciato l'aggressione alla Polizia (archivio Ansa)
polizia_ansa

I ragazzi si trovavano su una panchina quando sarebbero stati avvicinati dagli aggressori che li hanno insultati e colpiti al volto con pugni e un casco

Due adolescenti di 15 e 16 anni hanno denunciato alla Polizia di essere stati aggrediti mentre si trovavano su una panchina di una villa comunale di Palermo. Agli agenti hanno spiegato: ci hanno picchiato perché siamo gay

Pugni e colpi di casco

Secondo quanto raccontato alle forze dell'ordine, i giovani sarebbero stati avvicinati dagli aggressori nel tardo pomeriggio di mercoledì 29 agosto mentre si trovavano a Villa Giulia. "Si sono avvicinati - hanno raccontato le vittime ai poliziotti - e con insistenza ci chiedevano 'Siete gay?'. A un certo punto ho detto loro 'Sì, siamo gay, che problema c’è?'". A quel punto è scattata l'aggressione: pugli al volto, al costato e un colpo di casco in testa. 

La fuga dopo l'aggressione

Dopo aver colpito i due minorenni gli aggressori sono fuggiti in moto. Le vittime hanno segnalato alle forze dell'ordine la targa del mezzo e hanno spiegato: “Non devono passarla liscia perché ognuno ha diritto alla propria vita e nessuno può permettersi di calpestare gli altri”.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24