Maltempo, allerta in Puglia: evacuati campeggi. Sole e fresco al Nord

Cronaca
02_maltempo_roma

La protezione civile ha diramato un’allerta arancione in alcune zone della regione. Sul Gargano una bomba d'acqua ha causato allagamenti a strade e strutture turistiche. Bel tempo nel Settentrione ma le temperature rimangono sotto la media. PREVISIONI

È allerta meteo in Puglia dove la protezione civile ha valutato un allarme arancione per rischio idrogeologico localizzato e per temporali sulla parte settentrionale della regione. Si tratta della perturbazione che ha colpito il Nord della Penisola nei giorni scorsi. Proprio al Nord, però, le nuvole hanno lasciato spazio al sole anche se le temperature rimango sotto la media stagionale. Prima neve sulle Dolomiti (LE FOTO) (PREVISIONI)

Sul Gargano campeggi e strade allagate

Particolarmente critica la situazione in provincia di Foggia e sul Gargano: nella serata di ieri, 26 agosto, una bomba d'acqua ha causato allagamenti a strade e strutture turistiche della zona. Per questa ragione sono ancora al lavoro i vigili del fuoco del comando provinciale: danni e difficoltà si registrano a Lido del Sole, una frazione di Rodi Garganico completamente allagata e dove in alcune zone l'acqua ha raggiunto i due metri d'altezza. Sott'acqua anche numerosi campeggi, bed and breakfast e altri luoghi turistici, che sono stati evacuati. Inoltre, il lavoro delle squadre risulta particolarmente difficile perché molte strade, soprattutto la litoranea che collega Rodi Garganico a Lido del Sole sono completamente invase dall'acqua, dal fango e dai detriti. I vigili del fuoco hanno dovuto soccorrere anche diversi turisti tra cui anche alcune persone diversamente abili.

Migliora da domani

Sprazzi d’estate torneranno a partire da domani, martedì 28 agosto. Gli esperti anticipano che sarà una giornata soleggiata da Nord a Sud con pochi locali annuvolamenti sulla Puglia meridionale, Calabria e nord della Sicilia. In base alle previsioni, le temperature saranno in rialzo con valori che ritorneranno nella norma. Si conferma quindi nei prossimi giorni il ritorno di un caldo tipico di fine estate con punte intorno ai 30 gradi. Mercoledì 29 non è atteso nessun cambiamento di rilievo con al massimo qualche isolato rovescio sulle Alpi occidentali, mentre giovedì una breve perturbazione tornerà a colpire il Nord con qualche rovescio previsto limitatamente al settore alpino e alla Liguria. In Veneto attesa, per il prossimo fine settimana, una nuova perturbazione, in linea con la stagione.

Coldiretti: milioni di euro di danni in campagna

Intanto Coldiretti stima un bilancio di quest’ultima ondata di maltempo, spiegando che molte coltivazioni sono andate distrutte da Nord a Sud e che ci sono milioni euro di danni. La perturbazione anomala che ha spezzato l'estate ha investito con tempeste di ghiaccio diverse decine di ettari tra meleti, vigneti e grano saraceno, nei Comuni tra Ponte in Valtellina, Chiuro e Teglio in Lombardia. Mentre in Emilia Romagna ammontano ormai a centinaia di migliaia di euro i danni all'agricoltura nella zona di Sesto Imolese, Medicina e Castel Guelfo. Danni anche in Sardegna, Basilicata, Puglia e Lazio. Ma a essere colpita è soprattutto nella zona del Gargano, dove gli allagamenti delle ultime ore hanno bloccato gli accessi alle aziende agricole e "hanno messo KO definitivamente i settori olivicolo e agrumicolo e gli ortaggi, già duramente danneggiati dalle gelate di febbraio e marzo scorsi", spiegano da Coldiretti.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24