Palermo, uccide vicino a colpi di pistola dopo una lite: arrestato

Cronaca
Tra i vicini i rapporti erano tesi da tempo con liti e discussioni continue per futili motivi
palermo

L'omicidio è avvenuto nella notte tra il 21 e il 22 agosto a Sferracavallo. Secondo quanto emerso dalle prime testimonianze il 59enne ha sparato alla vittima di 45 anni perché infastidito dal fumo del barbecue

A Palermo un uomo di 59 anni è stato arrestato con l'accusa di aver ucciso un vicino di casa al culmine di una lite. L'aggressione a colpi di arma da fuoco è avvenuta a Sferracavallo, borgata marinara palermitana. L'uomo ha prima aggredito il vicino e poi si è barricato in casa. Successivamente ha tentato la fuga, ma è stato rintracciato dopo un paio d'ore dalla polizia. La vittima aveva 42 anni.

Lite dovuta al fumo del barbecue

Gli agenti hanno ascoltato parenti e amici dei due per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti. Dagli interrogatori è emerso che i rapporti erano tesi da tempo con liti e discussioni continue sorte per futili motivi. Il litigio che è sfociato nell’omicidio, stando a quanto emerso, sarebbe stato innescato dal fumo del barbecue acceso dalla vittima.

Caccia all'uomo durata alcune ore

L'omicida, dopo l’aggressione, si è dato alla fuga a bordo di un'auto ed è stato rintracciato un paio di ore dopo dagli agenti della Squadra Mobile all'interno di un magazzino nei pressi del rione Marinella.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24