Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Palio di Siena 2018, Leocorno e Drago favoriti. Tanti gli esordienti

La tradizione del Palio di Siena risale al 1200 (Getty Images)
5' di lettura

Il 16 agosto si corre una delle manifestazioni più celebri e antiche d'Italia, ma sull'evento pendono da sempre anche le polemiche animaliste. Secondo la Lav, dal 1970 a oggi sono morti circa 50 cavalli. Ecco chi partecipa

Il conto alla rovescia sta per finire. Il 16 agosto si svolge il Palio di Siena 2018. C'è grande attesa per una corsa che vede ai nastri di partenza tanti cavalli esordienti (Quali contrade partecipano).

La storia

Il Palio di Siena ha origini antichissime. Si hanno infatti testimonianze di una corsa di cavalli nella città toscana sin dal 1200, ai tempi era considerata il momento conclusivo delle feste annuali in onore di Maria Vergine Assunta, patrona della città. Nel corso del 1600 il Palio trova la sua collocazione definitiva in piazza del Campo e da evento nobiliare si trasforma in festa popolare. Il Settecento è il secolo dell'introduzione di un secondo Palio, oltre a quello di luglio. L'idea è della Contrada dell'Oca che, vincitrice nel Palio del luglio 1701, chiese di "ricorrere il Palio vinto" ossia di rimettere in palio la vincita, facendo svolgere a proprie spese un'altra corsa il 16 agosto.

Quante volte si corre?

Dal 1774 la Carriera, come viene tradizionalmente chiamata la corsa, si svolge due volte ogni anno. Il 2 luglio si corre il Palio di Provenzano, in onore della Madonna di Provenzano, e il 16 Agosto il Palio dell'Assunta, in onore della Madonna Assunta. In occasioni di avvenimenti eccezionali, la comunità senese può decidere di effettuare un Palio straordinario, tra maggio e settembre. L'evento è stato interrotto solo durante la Prima e la Seconda guerra mondiale.

Come funziona

A ogni Palio partecipano 10 contrade tra le 17 totali, scelte a sorte e secondo un particolare regolamento che consente la costante rotazione delle partecipanti. Nel pomeriggio, prima della corsa, dal Duomo si snoda la passeggiata storica durante la quale sfilano le contrade insieme a mazzieri, figuranti e cavalieri rappresentanti il Comune e le istituzioni storiche cittadine. Al termine del corteo i fantini escono a cavallo dal Palazzo Comunale, ricevono il nerbo (il tendine di bue essiccato per sollecitare i cavalli) e si portano nella "mossa", vale a dire la zona della partenza. A questo punto il giudice, denominato "mossiere", chiama le contrade dentro i canapi secondo l'ordine stabilito. La decima contrada, sorteggiata poco prima della partenza, resta fuori e viene chiamata "contrada di rincorsa". Può entrare tra i canapi già al galoppo e dà il via ufficiale alla corsa. Il Palio viene vinto dal cavallo, con o senza fantino, che per primo ha compiuto tre giri della piazza in senso orario; la linea d'arrivo, segnalata da un bandierino, è nella stessa zona della partenza. La contrada vittoriosa riceve sotto il palco dei Capitani il "drappellone", che viene prima portato nel Duomo e poi conservato nel museo di Contrada.

L'edizione 2018

Lo scorso 2 luglio il primo Palio del neosindaco di centrodestra, Luigi De Mossi, è stato vinto dalla contrada del Drago, la stessa che, secondo gli esperti, parte favorita anche per il Palio dell'Assunta insieme al Leocorno, in una corsa con ben cinque cavalli esordienti. Il "drappellone" per la Carriera del 16 agosto è stato dipinto dal pittore belga Charles Szymkowicz, fra i maggiori neoespressionisti operanti in Europa. Sulla destra del drappellone l'elegante figura della Torre del Mangia dove il pittore ha voluto lasciare qualcosa di intimo: il tondo dell'antico orologio racchiude il suo autoritratto. Sul lato sinistro un particolare della cupola del Duomo, con sotto un altro elemento simbolo: un frammento di campagna con i cipressi illuminati da stelle sospese in un cielo blu cobalto. E poi girasoli con un'elegante raffigurazione in oro del bestiario contradaiolo. È stato invece realizzato dal maestro d'arte orafa Paolo Penko il ''Premio speciale'' offerto dalla Contrada della Selva in onore e a memoria di Giancarlo Galardi, che andrà alla coppia di alfieri che, per bravura, si distinguerà in occasione del Corteo storico del Palio di Siena del 16 agosto. L'opera ripropone la raffigurazione in bronzo di Piazza del Campo.

Misure di sicurezza

Per il Palio è stato previsto un grande dispiegamento di forze di sicurezza. Già da lunedì 13 il servizio è stato potenziato con particolare riguardo alle zone di confine tra le Contrade rivali, in tutto il centro storico ed in periferia, nelle vie di accesso alla città, con attenzione anche alle aree di parcheggio principali. Nel centro storico e nell'area circostante a Piazza del Campo, attenzione verrà rivolta ai varchi d'ingresso per il controllo e filtraggio, anche con i metal detector, delle persone che vorranno entrare. Anche dall'alto verrà attuato un servizio specifico, con la supervisione dell'elicottero Reparto Volo della Polizia di Stato e l'impiego di tiratori scelti sui tetti. All'evento presenti anche molti importanti ospiti tra i quali il ministro dell'Istruzione Marco Busseti, il pilota di MotoGp Danilo Petrucci, i parlamentari Lucia Bergonzoni, Manuel Vescovi, Mario Lolini e Deborah Bergamini, l'ad di Fs Gianfranco Battisti, l'ambasciatrice britannica in Italia Jill Morris e Letizia Giorgianni, presidente Associazione vittime del salva-banche.

Le polemiche

Ma il Palio di Siena ha spesso suscitato anche polemiche. Non solo quelle tra le contrade rivali, con tanto di risse e scazzottate, ma anche e soprattutto quelle degli animalisti. Polemiche che hanno spesso avuto origine a causa dei traumi e dei danni che i cavalli hanno subito durante la gara. Secondo la Lav (Lega anti vivisezione) dal 1970 al 2015 sono morti complessivamente circa 50 cavalli a causa di incidenti avvenuti durante la competizione. L'ultimo caso è quello di Periclea, soppressa dopo le ferite che si era procurata nel 2015. Nel corso degli anni diverse associazioni, o politici come l'ex ministro Michela Brambilla, hanno chiesto l'abolizione della corsa. Gli organizzatori si sono sempre difesi dicendo che i cavalli vengono regolarmente monitorati dai migliori veterinari e che al Palio è presente un'ambulanza dedicata solamente agli animali.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"