Crollo Genova, Mattarella: "Nessuno può sottrarsi a responsabilità"

Cronaca
mattarella_lapresse

Il presidente della Repubblica: "Disgrazia spaventosa e assurda. Gli italiani hanno diritto a infrastrutture moderne ed efficienti che accompagnino con sicurezza la vita di tutti i giorni" GLI AGGIORNAMENTI

Il governo, le istituzioni e i partiti seguono il dramma di Genova, dopo il crollo del ponte Morandi. Dure le parole di Sergio Mattarella che parla di "disgrazia spaventosa e assurda" e ammonisce: "nessuna autorità potrà sottrarsi a un esercizio di piena responsabilità. Lo esigono le famiglie delle tante vittime, lo esigono le comunità colpite da un evento che lascerà il segno, lo esige la coscienza della nostra società nazionale". (FOTO).  

Mattarella: “Gli italiani hanno diritto a infrastrutture moderne”

Il Capo dello Stato ritiene che "gli italiani hanno diritto a infrastrutture moderne ed efficienti che accompagnino con sicurezza la vita di tutti i giorni". "Questo è il momento dell'impegno comune, per affrontare l'emergenza, per assistere i feriti, per sostenere chi è colpito dal dolore – ha detto Mattarella -, cui deve seguire un esame serio e severo sulle cause di quanto è accaduto". (IL RACCONTO DI UN TESTIMONE: SONO ANDATO GIÙ CON L'AUTO)

Mattarella: “Caloroso ringraziamento ai soccorritori”

Il Presidente ha poi rivolto il suo pensiero "alle vittime, ai feriti, alle sofferenze e alle angosce dei loro familiari" e ha espresso "un caloroso ringraziamento" ai soccorritori. Mattarella ha ricevuto la telefonata di solidarietà dal presidente della Repubblica del Portogallo e messaggi di cordoglio dai presidenti di Russia, Serbia, Croazia, Polonia, Repubblica Ceca e dal presidente della Commissione UE Juncker. (IL MOMENTO DEL CROLLO)

 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24