Aosta, adescavano minorenni online per rapporti sessuali: tre arresti

Cronaca
pedofilia_nuova

Scoperta una “rete di prostituzione minorile”. Gli incontri venivano organizzati tramite annunci su alcuni siti. A fronte delle prestazioni sessuali, i giovani erano pagati con un corrispettivo dai 50 ai 200 euro

La Polizia di Stato di Aosta ha arrestato tre persone accusate di aver indotto alla prostituzione alcuni minorenni. L'attività di indagine, iniziata nel 2017 e condotta anche attraverso strumenti informatici e telematici, ha permesso di appurare l'esistenza di una “rete di prostituzione minorile” di cui gli arrestati hanno ripetutamente approfittato pur essendo a conoscenza dell'età delle vittime.

Gli annunci online

Gli incontri venivano organizzati tramite annunci on line. A fronte delle prestazioni sessuali, i giovani erano pagati con un corrispettivo dai 50 ai 200 euro. Le modalità di approccio e la forte probabilità di reiterazione dei reati hanno portato all'emissione delle misure cautelari, con conseguente accompagnamento in carcere dei soggetti coinvolti nella vicenda.

 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24