Morto Sergio Marchionne, il cordoglio negli stabilimenti Fca

Bandiere a mezz'asta al Lingotto di Torino (ansa)
2' di lettura

A Torino, al Lingotto, bandiere a mezz’asta per la scomparsa dell’ex ad. Minuti di silenzio in tutte le fabbriche: da Pomigliano d’Arco al reparto logistico di Nola, fino a Melfi, in provincia di Potenza

Da Torino a Pomigliano, da Nola a Melfi, fino alla Ferrari di Fiorano e Maranello. In tutti gli stabilimenti Fca si omaggia l’ex amministratore delegato, Sergio Marchionne (IL LIVE), morto in una clinica di Zurigo oggi, 25 luglio. Nella sede del capoluogo piemontese, al Lingotto, subito dopo aver appreso la notizia della scomparsa, le bandiere sono state issate a mezz’asta. A Pomigliano d’Arco, invece, gli operai dello stabilimento Fca e del reparto logistico di Nola hanno deciso di fermarsi per dieci minuti in segno di ''vicinanza e raccoglimento''. La notizia della morte del managaer italo-canadese è arrivata in fabbrica mentre i lavoratori erano impegnati nel primo turno di lavoro, facendo calare nei reparti il silenzio più totale. 

Dieci minuti di stop anche a Melfi

Anche nello stabilimento Fca di Melfi, in provincia di Potenza, dove si produce Jeep Renegade e 500X, sono stati osservati dieci minuti di stop per ricordare Marchionne. La sospensione della fabbrica, che è annunciata da una sirena, sarà osservata anche per il turno centrale e per il turno serale, che inizia alle 22.30.

Un minuto di silenzio alla Ferrari di Maranello e Fiorano

Negli stabilimenti Ferrari di Maranello e Fiorano, in provincia di Modena, bandiera a mezz'asta per ricordare Sergio Marchionne, ex presidente e ad della Rossa. A quanto si apprende, i dipendenti della casa automobilistica hanno osservato un minuto di silenzio.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"