Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Caos Governo, Diamanti: "Oggi democrazia non è diretta, è immediata"

6' di lettura

Il politologo, intervistato dal vicedirettore di Sky Tg24 Riccardo Bocca, analizza lo scenario politico di questi giorni. "Il Pd deve tornare a farsi vedere - ha detto Diamanti - La nuova piazza è la rete"

Appuntamento speciale di "Hashtag24, l'attualità condivisa". Riccardo Bocca ha intervista il politologo Ilvio Diamanti a Montegrotto Terme, provincia di Padova, per analizzare lo scenario politico di questi giorni. "La piazza di oggi è la rete - ha spiegato Diamanti - La piazza è il digitale. Per questo non si chiama più democrazia diretta, ma democrazia immediata. Non solo per ragioni di tempo, ma perché salta tutti i media e ogni mediazione".

Diamanti: "Agli italiani l'Euro non piace, ma non vogliono lasciare l'Europa"

"L'Europa non piace e l'Euro ancora meno, ma fuori non sai cosa potrebbe capitarti - ha spiegato Ilvo Diamanti a proposito del rapporto tra gli italiani e l'Europa - A quasi due terzi degli italiani l'Euro e l'Europa non piace, ma la stessa percentuale dice di non voler uscire dall'Europa. Io per la prima volta ritrovo che la fiducia nell'Unione Eueropea cresce". Oltre alle domande di Riccardo Bocca, il professor Ilvo Diamanti ha risposto anche alle domande del pubblico a casa, intervenuto attraverso i principali social network: Facebook, con il Gruppo Hashtag24Twitter con l'Hashtag #H24 e Whatsapp con il numero di telefono 349-6032901.

Diamanti: "Il Pd deve tornare a farsi vedere"

"Mi sono sempre guardato dal fare politica - ha detto Diamanti rispondendo a una domanda di Riccardo Bocca sul Pd - Dal mio punto di vista il problema del Pd comincia non solo quando si personalizza, ma quando diventa un partito personale. Il problema è un problema di democrazia, è un problema di rapporto tra società e governo". C'è un problema concreto del Pd, ha incalzato Bocca "quello di passare dal problema all'azione". "Credo che un partito come il Pd e gli altri che verrebbero aggregati in questo fronte repubblicano presentato da Calenda, possano costruire un'alternativa ai soggetti politici che oggi costituiscono una maggioranza facendosi vedere - ha spiegato Diamanti - Devono farsi vedere. Avete mai visto le campagne elettorali negli Stati Uniti? Devono farsi vedere. Si è inseguita l'alternativa al problema ponendosi sullo stesso terreno".

Diamanti: "Renzi si è mosso bene all'inizio. Poi ha trasformato il Pd"

Alla domanda su Matteo Renzi, posta da Riccardo Bocca a Ilvio Diamanti, il politologo ha risposto: "All'inizio ha sfruttato quella che era 'l'aria che tira' e ha svolto il proprio ruolo in modo positivo. Salvo il momento in cui il Pd non si è trasformato in PdR, partito di Renzi. Un partito che nasce dalla confluenza di due partiti di massa non può diventare il partito di una persona".

Diamanti: "Oggi anziché essere anti-politico si può essere politico sottotraccia"

"Il problema del Movimento 5 stelle e della Lega insieme è che esprimono risentimenti simili, analoghi, ma a partire da profili, sociali e territoriali che sono simmetrici - ha spiegato Diamanti - Accanto a Salvini, sempre stato in grande crescita, oggi il leader più apprezzato dagli italiani è Paolo Gentiloni che è l'esempio dell'impopulismo. Puoi fare l'anti-anti-politica: cioè fare colui che invece di essere anti-politico è un politico sottotraccia". "E Di Battista?" ha chiesto Bocca. "Io non mi sbilancio - ha risposto Diamanti -. La questione del Movimento 5 Stelle è che Di Battista, viaggiando, s'impone come un'alternativa".

Diamanti: "Berlusconi potrebbe essere un problema per Salvini"

"Berlusconi è stato dato troppe volte per finito - ha detto Ilvo Diamanti rispondendo alle domande di Riccardo Bocca - Potrebbe essere un serio problma per Salvini, che è riuscito a ottenere questo accreditamento proprio perché aveva Berlusconi accanto, come avvenne in passato anche per altri. Lui era il garante presso un mercato politico-economico europeo presso il quale conta. Oggi Berlusconi appare il moderato, il mediatore - Questo è un Paese in cui tutto cambia talmente in fretta che qualunque previsione uno si azzardi a fare è smentita prima ancora di dirla".

Diamanti: "Oggi esistono gli estremisti prudenti"

"Fare la comunicazione immediata rischia anche di logorarti - ha detto Ilvo Diamanti a Riccardo Bocca - La prudenza a cui assistiamo adesso da parte dei due partiti che stanno al centro della scena è proprio questa. Noi ci troviamo di fronte a leader e partiti che sono prudenti di fronte a un futuro che potrebbe riservare loro anche dei cambiamenti di rotta da parte degli italiani. Tu puoi essere un estremista prudente. Puoi fare l'estremista, ma con prudenza".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"