Trovato morto a Milano il manager scomparso il giorno di Natale

Cronaca

L’uomo, 55 anni, era residente a Bellinzona. Il 29 dicembre la sua auto era stata rintracciata in via Pozzi, nel capoluogo lombardo, dove il 9 gennaio la polizia ha rinvenuto il cadavere. Indaga la squadra Mobile

È stato trovato morto l'imprenditore di 55 anni sparito nel nulla il 25 dicembre scorso. Il cadavere dell'uomo è stato rinvenuto a Milano, in via Fratelli Pozzi, nella parte nord del capoluogo lombardo. Quando la polizia è entrata in casa ha trovato l’uomo disteso sotto delle coperte nella zona giorno del bilocale, dove nonc'erano altre persone. Da una prima ricostruzione, sembra che il manager sia morto da più di due giorni. Sull’episodio indaga la squadra Mobile di Milano.

Accertamenti sul proprietario del bilocale

Per ricostruire la dinamica dei fatti, gli investigatori stanno svolgendo accertamenti sul proprietario dell'appartamento. Secondo quanto riferito finora, sembra che il cadavere non presenti segni di violenza evidenti. Sarà comunque l'autopsia a chiarire le cause della morte.

Dalla scomparsa al ritrovamento del cadavere

La vittima era manager di un'azienda chimico-farmaceutica ed era scomparso il giorno di Natale. La sua auto era stata poi trovata, grazie al gps, il 29 dicembre, all'angolo tra viale Monza e via Pozzi. Nell'abitacolo della macchina c'erano alcune scatole di medicinali, il computer e altri oggetti personali, ma non i documenti, le carte di credito e i due telefoni cellulari. Al momento non è ancora noto il motivo per il quale l'uomo si trovasse a Milano. Le persone che lo conoscevano dicono che non aveva contatti in quella zona. Nato a Lecco ma residente da tempo a Bellinzona, il manager di recente aveva cambiato incarico. Nei giorni precedenti alla scomparsa non aveva mostrato segni di malessere o preoccupazione e i figli ripetono di averlo visto sereno. 

Cronaca: i più letti