Delitto Mollicone, c'è un quinto indagato: è un carabiniere

Cronaca
La zona nella frazione di Anitrella, nel Comune di Monte San Biagio, dove è stato trovato il corpo della studentessa di Arce
serena_mollicone

Il maresciallo è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Frosinone per la morte della studentessa di Arce uccisa più di 16 anni fa. Potrebbe aver commesso il reato di favoreggiamento

C'è un quinto indagato per l'omicidio della 18enne Serena Mollicone, trovata morta in un boschetto di Anitrella, due giorni dopo la sua scomparsa avvenuta il primo giugno del 2001, con un sacchetto di plastica sulla testa e mani e piedi legati.

Per l’omicidio della ragazza la Procura di Cassino ha indagato un maresciallo già oggetto di accertamenti agli inizi dell'inchiesta e che oggi presta servizio in provincia di Rieti. Il carabiniere potrebbe aver commesso il reato di favoreggiamento, omettendo di riferire agli inquirenti fatti e circostanze di rilevante importanza che avrebbero potuto agevolare le indagini.

Negli ultimi giorni un altro carabiniere era stato indagato, aggiungendosi ad altre tre persone iscritte nel registro degli indagati per omicidio volontario in concorso e occultamento di cadavere: l'allora comandante della stazione di Arce, Franco Mottola, la moglie Anna e il figlio Marco.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24