Barista gli rifiuta birra: sfonda bar con furgone. Un arresto a Padova

Cronaca
polizia-lapresse

Un 23enne ha distrutto con il mezzo la vetrina di un locale, rischiando di travolgere gli avventori. Poi è scappato ed è stato rintracciato dalla polizia  

Dopo aver litigato con il barista che non voleva servirgli la birra, è salito a bordo del suo furgone e ha sfondato la vetrina del locale. L'uomo, rintracciato dalla polizia e arrestato, ha 23 anni e sarebbe già conosciuto alle forze dell'ordine.

La ricostruzione dell'episodio

L'episodio, come scrivono i quotidiani locali, si è verificato in un locale dell'Arcella, quartiere che si trova dietro la stazione di Padova, nelle prime ore di sabato 11 novembre. Il 23enne era nel bar con un gruppo di amici. Nel momento in cui hanno chiesto l'ennesima birra, è stata loro negata. Hanno quindi aggredito alcuni avventori e sono poi usciti tornando ai rispettivi mezzi. In quel momento il giovane, al volante del furgone e senza curarsi della presenza di alcune decine di clienti all'ingresso del bar, si è scagliato a tutta velocità contro la vetrina del locale infrangendola.

L'arresto e le accuse

Poi il giovane si è dato alla fuga ma – come riporta l'Ansa – è stato rintracciato dalla squadra mobile. Le accuse nei suoi confronti sono di tentato omicidio, danneggiamento, rissa aggravata e lesioni. Le conseguenze del suo gesto, infatti, avrebbero potuto essere ben più gravi: nel momento in cui ha sfondato la vetrina del locale ha rischiato di travolgere alcuni avventori.

Cronaca: i più letti