Black out in raffineria Eni a Taranto: fiamme e fumo dalle “torce”

Cronaca
eni_taranto

Un forte temporale ha causato il blocco degli impianti e l’attivazione dei sistemi di sicurezza che provocano questo fenomeno visibile a chilometri di distanza. L’azienda ha informato: “Non si registrano danni né pericoli per l’ambiente"

Un black out totale alla raffineria Eni di Taranto ha causato l'accensione contemporanea di tre torce dello stabilimento con fiamme e fumo nero che si sono sprigionate nel cielo. L’azienda ha informato che tutto è stato provocato da un violento temporale che intorno alle ore 9.15 ha causato la totale interruzione dell'alimentazione elettrica dello stabilimento. Il black out ha generato il blocco degli impianti e la conseguente attivazione dei sistemi di sicurezza, con l’accensione del sistema torce. 

Eni: nessun pericolo o danni

Eni ha comunque precisato che “non si registrano danni né pericoli per l’ambiente. Sono in corso le operazioni di verifica e ripristino del collegamento elettrico”. In mattinata son state decine le segnalazioni arrivate ai centralini dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine da parte di persone allarmate dall'accensione contemporanea di tre torce dello stabilimento Eni. Le fiamme alte e il denso fumo nero sono state visibili anche a distanza di chilometri. È stata allertata anche l'Arpa, agenzia regionale di protezione ambientale.

Cronaca: i più letti