Cagliari, donna trovata morta in casa: fermati i coinquilini

Cronaca

Sul corpo di Maria Giovanna Demontis, 58 anni, sono state riscontrate alcune ferite da arma da taglio. L’allarme lanciato da un 40enne e la fidanzata di 26 anni, che vivevano con la vittima e ora sono in caserma per essere sentiti dai carabinieri

Una donna di 58 anni, Maria Giovanna Demontis, è stata trovata morta all'alba nella sua abitazione in via dei Donoratico, a Cagliari. I carabinieri del comando provinciale sospettano che sia stata uccisa e, oltre ad aver parlato con alcuni familiari, hanno fermato alcune persone che abitavano con lei. Sul posto sono arrivati anche il 118, il pm di turno e il medico legale, che sta svolgendo un primo esame sul cadavere.

Sul corpo ferite da arma da taglio

La vittima è stata trovata su un materasso poggiato sul pavimento, vestiti e lenzuola sporche di sangue, e sul corpo alcune ferite da arma da taglio. Era nata in Tunisia, aveva un figlio di 35 anni, con il quale aveva trascorso, alcuni anni fa, un periodo ospite del Centro Caritas di Cagliari. Nel 2014, la donna era scomparsa per oltre dieci giorni, facendo perdere le sue tracce, poi nel 2016 il suo nome era stato inserito negli elenchi del comune di Cagliari per l'assegnazione di un alloggio popolare.

L’allarme lanciato da due coinquilini

A fare scattare l'allarme nella notte, poco prima delle 4, sono stati un 40enne e la fidanzata di 26 anni, che adesso si trovano in caserma per essere sentiti dai carabinieri. Con loro la vittima viveva nell'appartamento, dove abitano anche il proprietario e un uomo di origine straniera che al momento del delitto si trovavano in casa.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.