Scosse di terremoto in Sicilia, paura ma niente danni

Cronaca
img_terremoto_548x345

L'epicentro è stato localizzato al confine tra le province di Messina ed Enna. La popolazione dei paesi di Capizzi, Cerami e Troina si è riversata per strada nel panico ma sembra che non si sia verificato alcun crollo

Due scosse di terremoto - la prima di magnitudo 3.0 e la seconda di magnitudo 4.2 - sono state registrate nella Sicilia centrale alle 7.50 e alle 7.51 dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L'epicentro è stato localizzato al confine tra le province di Messina ed Enna: i paesi interessati dal sisma sono Capizzi, Cerami e Troina. Non sembrano comunque esserci stati danni, solo panico tra la gente che si è riversata nelle strade.

Cronaca: i più letti