Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Protesta a Nuoro contro demolizione casa

1' di lettura

Sentenza su abusi edilizi diventa esecutiva dopo 44 anni

(ANSA) - NUORO, 27 NOV - La rabbia per una sentenza che ritiene ingiusta esplode davanti al tribunale di Nuoro, dove questa mattina un cittadino di Oliena, Tonino Tuffu, dipendente dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, è arrivato 'armato' di cartello per raccontare a tutti la sua disperazione: un provvedimento esecutivo di abbattimento della sua abitazione, dopo una causa civile durata 44 anni che lo ha visto soccombere per un piccolo abuso edilizio commesso negli anni '70. E ora quella sentenza è passata in giudicato.
    "Impedirò la demolizione con tutte le mie forze - attacca Tuffu parlando con i giornalisti - E' stata commessa un'ingiustizia e oggi chiedo ai giudici di metterci mano.
    Combatto col mio vicino di casa da oltre 40 anni quando, purtroppo solo a voce - racconta - mi ha dato il permesso per costruire 20 centimetri in più. Mi ha fatto causa e pretendeva l'abbattimento di mezza abitazione e 50mila euro di danni".
    Questa mattina in tribunale era fissata l'udienza per la verifica dello stato di esecuzione del provvedimento di abbattimento. C'è stato un tentativo di accordo, che però è fallito. "La controparte mi sta chiedendo di sollevare un muro sul mio balcone per impedire l'affaccio nella sua area e di pagare tutte le spese legali e dei progettisti. Una proposta irricevibile - ha replicato Tuffu - sono anni che pago, non ho più risorse. Mia moglie ha avuto tre infarti e non è più in grado di lavorare, siamo sfiniti. Vi prego, fate in modo di risparmiarci il colpo finale".(ANSA).
   

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"