"Aperitivo Blu - Un Totem per l’Oceano", l'impegno per la salvaguardia dei mari

Ambiente

di Chiara Puglisi

Copertine eventi sito Decennio del Mare

Per celebrare la Giornata Mondiale dell’Oceano e il Decennio del Mare, l’IOC-UNESCO e la Commissione Europea, nell’ambito di EU4Ocean, hanno organizzato l’evento “World Ocean Day - 20 Day to Lisbon: Ocean Literacy in Action” e, l’hotel Ca’ di Dio di Venezia, parte della collezione VRetreats di VOIhotels, ha ospitato per la prima volta dal vivo l’”Aperitivo Blu - Un Totem per l’Oceano”, un format ideato e scritto da Anna Peregrini, Diana de Marsanich e Marc Teynier con il contributo di Francesca Santoro

Una serie di appuntamenti con ricercatori e ricercatrici, scienziati, imprenditori e imprenditrici, artisti e cittadini impegnati nella salvaguardia del mare che raccontano il proprio amore per l’oceano attraverso un oggetto personale e simbolico, il “totem”. “In questo primo anno di attività abbiamo avviato una vera e propria alfabetizzazione oceanica attraverso una sinergia tra i più diversi campi - dalla scienza all’arte, passando anche per la cucina - in modo da aumentare la consapevolezza sullo stato dell'oceano, ma anche fornire strumenti e approcci per trasformare la conoscenza in azioni che promuovano la sostenibilità”, racconta Francesca Santoro, specialist IOC-Unesco. Per la prima edizione dell’Aperitivo Blu l’attrice Diana del Bufalo ha intervistato Marta Musso, vincitrice del Premio Donna di Mare 2022. 

Ocean & Climate Village 

approfondimento

La mostra Ocean&Climate Village di IOC-UNESCO arriva a Venezia

Artisti, esperti, cittadini, rappresentanti di aziende provenienti dai settori più diversi, per raccontare tutte le sfaccettature dell’oceano e sottolineare come l’Ocean Literacy sia strettamente collegata alla Blue Energy, per favorire la transizione verso una “Blue economy”. Al centro dell’appuntamento, il lancio del catalogo ufficiale dell’Ocean & Climate Village, la prima mostra itinerante, multisensoriale e formativa dedicata all’oceano e al clima che punta a rendere anche le città un luogo di conoscenza del mare e a far crescere una Generazione Oceano. Dopo il successo delle tappe svolte negli scorsi mesi a Milano e Venezia, la mostra, realizzata da IOC-UNESCO e Regional Bureau of Science and Culture di Venezia, è ora pronta a raggiungere il resto della Penisola, arricchita da interventi di esperti come Fabien Cousteau, documentarista oceanico, e Peter Thomson, inviato speciale per l’Oceano del Segretario Generale delle Nazioni Unite, e dai lavori di Design for the Ocean, network di designer e artisti che coinvolgendo illustratori e illustratrici si è attivato per esplorare un nuovo linguaggio per comunicare la scienza ai più piccoli. 

Una location sostenibile

approfondimento

Prada: Asilo della laguna a Venezia insieme all'Unesco

La location scelta per questo evento non è casuale, l’hotel Ca’ di Dio di Venezia è stato scelto proprio per la sua sensibilità verso l’ambiente. VRetreats è una collezione di dimore esclusive in alcune delle più suggestive città d’Italia. Luoghi in cui il legame con il territorio, la cultura e la storia emergono in ogni dettaglio. La loro filosofia è quella di restaurare l’antico, innovando con rispetto, donare nuovo splendore a perle nascoste e dimore antiche nelle città più iconiche dell’Italia. Il progetto VRetreats punta, infatti, all’esaltazione del valore autentico di questi luoghi, attraverso un restauro rispettoso, una reinterpretazione innovativa, che rispetta le loro radici, valorizzare il territorio con scelte sostenibili e adotta comportamenti sostenibili. Preservare e valorizzare l’ambiente attraverso scelte rispettose è un impegno costante all’interno delle strutture VRetreats: l’obiettivo è quello di tramandare nel tempo lo splendore di un territorio unico come l’Italia.

Ambiente: I più letti