Kingdom Hearts: l'epopea ludica compie 15 anni

3' di lettura

In due dischi per PS4 escono masterizzati in alta definizione tutti gli episodi. Tre lustri di una saga che fonde gli immaginari di Walt Disney con quelli più dark di Final Fantasy

Quando durante la fiera californiana dell’E3 2001 l’allora Squaresoft, oggi Square-Enix, annunciò una collaborazione con Walt Disney, le reazioni da parte degli appassionati furono soprattutto scettiche. Come avrebbero potuto convivere i mondi di Paperino & C. con le atmosfere sci-fi e fantasy molto più oscure che contraddistinguevano le opere della Squaresoft? Il timore era che il gioco in questione, dal titolo di Kingdom Hearts, sarebbe stata una mera operazione commerciale diretta esclusivamente ad un pubblico di bambini. Ma quando nel 2002 il titolo arrivò nei negozi i fan si dovettero ricredere e l’opera di Tetsuya Nomura, autore e disegnatore, ebbe un successo travolgente anche presso il pubblico più smaliziato.

Nomura e il suo team realizzarono un cross-over apparentmente impossibile, riuscendo a fondere in un’opera unica immaginari distantissimi. Così ci ritrovammo a viaggiare, con il controller della Playstation 2, attraverso le giungle di Tarzan , i mari della Sirenetta, il bosco dei cento acri di Winnie the Pooh, il reame della Regina di Cuori di Alice e tanti altri posti disneyani per vivere un’avventura che rispristina quell’epica tutta giapponese delle “fantasie finali”: la minaccia dell’oscurità, malvagi iperbolici e misteriosi, combattimenti e magie, universi che collassano nello scontro tra luce e tenebra.

Fu un successo che dura ancora oggi come testimonia il fatto che per celebrare il quindicesimo anniversario della saga Square-Enix ha pubblicato in un solo disco per Playstation 4 il primo episodio e quattro spin-off tutti rimasterizzati in digitale per centinaia di ore di gioco. E’ inoltre già uscito un altro disco per Playstation 4 intitolato Kingdom Hearts 2.8 che contiene un suggestivo film in computer graphic che racconta gli antefatti della saga, la versione rimasterizzata di Dream Drop Distance originariamente uscito per 3DS e un nuovo spettacolare capitolo dalla breve durata che fungerà da interludio verso il terzo episodio, ancora in via di sviluppo. E’ anche disponibile un “browser-game” per smart-phone e tablet intitolato Kingdom Hearts Union Cross che come il film contenuto nel disco 2.8 ci svela gli antichi eventi di questa lunga e complessa epopea.

La saga - Sintetizzare l’epopea di Kingdom Hearts è un’impresa ardua a causa di una trama spesso ermetica, oscura e molto elaborata che racconta come i mondi delle fiabe, una volta saldamente uniti nella luce, si stanno dissipando all’incedere delle tenebre e di antiche guerre fra i saggi. Sora, un ragazzino predestinato, potrebbe essere l’unico a riportare l’unità e a illuminare l'oscurità che affligge i cuori. Ci sono solo due episodi principali, mentre il terzo è ancora in via di sviluppo, ma sono usciti numerosissimi spin-off che approfondiscono e complicano ulteriormente una mitologia talmente ramificata da risultare talvolta sfuggente, sebbene sia sempre appassionante.

 

Ad accompagnare Sora in una viaggio indimenticabile sono  Pippo e Paperino . Nel tragitto incontriamo personaggi come Qui, Quo e Qua, Cip e Ciop, Pluto, Ercole, Minnie e Paperina insieme a Cloud di Final Fantasy VII e altri amatissimi personaggi di questa serie. Ma l’apparizione più bella è quella eroica di Topolino, un vero Re dal potere e dal carisma paragonabile a quello di un giovane Yoda di Star Wars.

I mondi di Walt Disney incontrano Final Fantasy in una saga che compie tre lustri, composta da due episodi principali e numerosi “spin-off”  rimasterizzati per Playstation 4 in un unico disco in occasione dell’anniversario. Cresce l'attesa per il terzo capitolo

Leggi tutto