Nokia 6, il nuovo smartphone riparte dalla Cina. E da Android

Il nuovo Nokia 6 (foto Hmd)
1' di lettura

Il marchio, acquisito da Hmd, torna a firmare un dispositivo. Monterà il sistema operativo di Google e sarà disponibile solo nel Paese asiatico (e solo online)

Nokia torna sul mercato. Anche se del gigante finlandese è rimasto solo il brand, acquisito nel maggio del 2016 da Hmd (sussidiaria finlandese della taiwanese Foxconn). Cambia anche il mercato di riferimento. Il Nokia 6 (questo il nome del nuovo smartphone) sarà disponibili a breve solo in Cina e solo online (su jd.com). Non c'è ancora una data ufficiale per il lancio, ma una nota di Hmd parla di “inizio 2017”. Le novità non si fermano a design e modalità di diffusione: il Nokia 6 sarà il primo smartphone dello storico brand a montare il sistema operativo Android.

 

Caratteristiche e prezzo - Il dispositivo “combina la qualità di uno smartphone premium con un prezzo che punta al mercato cinese”. In altre parole: Nokia 6 ha design e caratteristiche vicine ai dispositivi più evoluti ma, per sfondare in Asia, guarda a una fascia di prezzo più bassa: 1699 yuan, cioè poco più di 230 euro. Il Nokia 6 ha un display in Full Hd da 5,5 pollici, processore SnapDragon 430, 4 Gb di Ram, motore grafico Adreno 505 e 64 Gb di memoria. Come di consueto, le fotocamere sono due. Quella posteriore è da 16 Mpixel, con apertura focale da f/2.0. Quella frontale è da 8 Mpixel.

 

Si riparte dalla Cina - La scelta di esordire in Cina, conferma Hmd, è tutta nei numeri: “Con 552 milioni di utenti di smartphone nel 2016 e la stima che aumenteranno a 593 milioni nel 2017, la Cina è il mercato più vasto e competitivo al mondo”. Ma Hmd non si fermerà in Asia. Anche se non emergono strategie definite, il comunicato parla della volontà di sviluppare prodotti “premium che incontri i bisogni dei clienti a un prezzo contenuto in ogni mercato”. Il gruppo, afferma Arto Nummela, ceo di Hmd, si prepara già a presentare altri prodotti “entro la prima metà dell'anno”. “Il Nokia 6 è solo il primo passo del nostro viaggio”, conferma il chief product officer Juho Sarvikas.

 

Scomparsa e ritorno – Insomma, Nokia ritorna, anche se con un abito tutto nuovo. Dopo essere diventato il leader nel mercato dei telefonini a cavallo del millennio e aver affrontato un ripido declino, nel 2014 era stata acquisita per 7,2 miliardi da Microsoft. Il gruppo di Seattle avrebbe cancellato il brand, confluito nella linea di smartphone Lumia. L'idea di competere con Apple e Nokia (sia con l'hardware che con il proprio sistema operativo, Windows mobile) è fallito. Hmd, nel 2016, ha acquisito i diritti del marchio e, dal 2017, lo ha riportato in vita.    

Leggi tutto