Elisa, festa live per i vent’anni di carriera. FOTOSTORIA

Dal primo album in inglese alla vittoria del Festival nel 2001, la cantante si è imposta nel panorama nazionale ed internazionale, arrivando a scrivere una canzone per Quentin Tarantino: l'artista celebra il traguardo con 4 spettacoli dal 12 al 16 settembre. FOTOGALLERY
  • ©Getty Images
    Elisa festeggia nel 2017 i 20 anni di carriera, e celebra il traguardo con quattro concerti all’arena di Verona (dal 12 a l 16 settembre) e un disco "best of". Musicista apprezzata sia in Italia che all’estero, ha venduto oltre 3,5 milioni di dischi e conquistato importanti riconoscimenti - Musica, Elisa festeggia 20 anni di carriera con “Soundtrack '97-'17”
  • ©Getty Images
    Nel 1997 viene pubblicato sotto l’etichetta Sugar di Caterina Caselli l’album "Pipes & Flowers", per il quale la cantante vince la Targa Tenco e il PIM (Premio italiano della musica). Il disco è interamente scritto in inglese, e ne sono estratti cinque singoli, tra cui "Labyrinth" e "Sleeping in your hand". In foto, Elisa in concerto nel 2008 - Il video di "Labyrinth"
  • ©LaPresse
    Nel 2000 esce il suo secondo album "Asile’s World" e nel 2001 Elisa vince il festival di Sanremo (in foto) con il suo primo brano in italiano, "Luce", composto insieme a Zucchero - Il video di "Luce"
  • ©Getty Images
    Dopo "Then comes the Sun" (2001), Elisa pubblica nel 2003 "Lotus", album che raccoglie alcune canzoni già edite ed altre da lei riarrangiate. Dopo un lungo tour promozionale, fa tappa negli Stati Uniti per collaborare con il produttore Glen Ballard: dal sodalizio, nasce l’album "Pearl Days" (2004). In foto, l’artista firma copie di "Pearl Days" – Il sito di Elisa
  • ©Getty Images
    Nel 2005 la cantautrice partecipa al live 8 al Circo Massimo di Roma (in foto), evento di carattere benefico. Nel 2006 Elisa pubblica invece il suo primo Greatest hits "Sountrack 96’-06": del disco fa parte il brano "Gli ostacoli del cuore", in cui la cantante duetta con Ligabue. L’album vende 600mila copie e diventa disco di diamante – Il profilo Instagram di Elisa
  • ©LaPresse
    Il 2007 è l’anno in cui la musica di Elisa irrompe sul mercato statunitense con la canzone "Dancing", contenuta in "Then comes the sun". Il brano viene trasmesso durante lo show "So you think you can dance" ed entra nell top 10 di Itunes. Proprio per gli Usa viene pubblicata nel 2008 la raccolta "Dancing", votata tra i migliori album dell’anno dai lettori di Billboard – Il video di "Dancing"
  • ©Getty Images
    Da sempre sensibile alle cause umanitarie, l’artista di Monfalcone partecipa alla realizzazione del singolo "Domani" per aiutare le vittime del terremoto in Abruzzo del 2009. Con la stessa finalità è tra le madrine del concerto "Amiche per l’Abruzzo". Insieme a lei sul palco ci sono 46 artiste, tra cui Laura Pausini e Gianna Nannini – spettacolo 16 maggio 2017 Auguri Laura Pausini: la regina italiana del pop compie 43 anni
  • ©Kikapress.com
    "Heart", sesto album in studio di Elisa, arriva nel novembre 2009, e supera il traguardo del triplo platino. Il successivo lavoro, "Ivy" (2010) è completato da un docu-film del regista islandese Denni Karlsson e da un tour teatrale. In foto, Elisa in concerto nel 2010 - Il profilo Twitter di Elisa
  • ©Kikapress.com
    "L’anima vola" del 2013, il suo ottavo lavoro in studio, è il primo totalmente in italiano e le permette di aggiudicarsi il doppio disco di platino. Nel disco sono presenti collaborazioni con Luciano Ligabue, Tiziano Ferro e Giuliano Sangiorgi (in foto) – Il video di "L'anima vola"
  • ©Getty Images
    Il 25 marzo 2016 arriva invece l'album "On", anticipato dal singolo "No hero". Per celebrare i suoi 20 anni di carriera, la cantante ha pubblicato il 1° settembre il suo secondo Greatest- Hits "Soundtrack ’97-‘17" . In foto, Elisa a Sanremo nel 2007 - Elisa festeggia vent'anni di carriera con un cd e 4 live
  • ©Getty Images
    In carriera Elisa ha venduto oltre 3,5 milioni di dischi, e conquistato numerosi riconoscimenti, tra cui 14 Wind Music Awards (in foto nel 2010), un Mtv Europe music Award, una targa Tenco, due premi Lunezia e un Nastro d’Argento, vinto per "Love is required", inserita nella colonna sonora del film "Un giorno questo dolore ti sarà utile" – La trama di "Un giorno questo dolore ti sarà utile"
  • ©Getty Images
    Proprio per il cinema, Elisa ha firmato alcuni dei suoi brani più noti. Con Ennio Morricone ha scritto "Ancora qui" per il film di Quentin Tarantino "Django Unchained", mentre "Swan" e "Eppure sentire" fanno parte del soundtrack di "Melissa P" e "Manuale d’amore 2". "Teach me again" fa invece parte della colonna sonora di "All the invisible children" (in foto, Elisa alla premiere del film) - La trama di "All the invisible children"

Leggi anche:
  • Il corriere non crede alla sua identità: Madonna si sfoga su Twitter
  • Venezia 2017, Paolo Nespoli stella del cinema in diretta dallo Spazio
  • Il Ceo di Deutsche Bank: i robot sostituiranno i bancari
  • Papa Francesco in Colombia, sesto viaggio apostolico del 2017. FOTO