Pop style icons, in mostra le icone pop immortale da Michel Haddi

41 scatti e più di 30 personalità del mondo di moda e spettacolo immortalate dal celebre fotografo francese sono esposte presso il McArthurGlen Barberino Designer Outlet, in collaborazione con ONO arte contemporanea, fino al 30 luglio. GUARDA LE FOTO

 

  • Fino al 30 luglio McArthurGlen Barberino Designer Outlet in collaborazione con ONO arte contemporanea ospita “POP STYLE ICONS: 30 anni di icone da Kate Moss a David Bowie negli scatti di Michel Haddi”, un viaggio fotografico attraverso gli scatti del celebre fotografo di moda francese ©MICHEL HADDI – Pink Floyd in mostra a Londra
  • Le 41 fotografie, selezionate insieme allo stesso Michel Haddi, provengono da un archivio sterminato di volti noti e meno noti, fra icone del passato e nuovi modelli culturali ©MICHEL HADDI – Picasso in mostra a Venezia
  • Fra le personalità della moda passate davanti all’obiettivo fotografico di Michel Haddi c’è la top model Kate Moss. Ecco la serie di scatti realizzata per la catena di store americana Bloomingsdale ©MICHEL HADDI – Cross the Streets al MACRO di Roma
  • Le immagini esposte in “POP STYLE ICONS: 30 anni di icone da Kate Moss a David Bowie negli scatti di Michel Haddi” non regalano uno sguardo sul solo panorama della moda, ma offrono anche uno spaccato della trasformazione della cultura visuale delle riviste patinate degli ultimi trent’anni ©MICHEL HADDI – Pink Floyd in mostra a Londra
  • Ad influenzare la produzione fotografica di Michel Haddi sono fotografi internazionali del calibro di Cecil Beaton, Irving Penn, Richard Avedon, David Bailey, Helmut Newton o Mario Testino, che Haddi ha sempre guardato con ammirazione ©MICHEL HADDI – Fotografia Europea 2017
  • La mostra attraverso i soggetti più rappresentativi del celebre fotografo di moda francese racconta l’evoluzione dello stile di tre epoche segnate da profondi cambiamenti storici e culturali ©MICHEL HADDI – Le foto di Ferdinando Scianna in mostra a Milano
  • Haddi ama raccontare storie con i suoi scatti: “La fotografia mi permette di creare una realtà alternativa. La fotografia di moda non è una rappresentazione accurata della realtà. Certo, ci sono elementi didascalici, cosa va di moda, quali sono gli argomenti di maggior interesse popolari al momento, ma è anche un sistema fantasmagorico. Ho campo libero” ©MICHEL HADDI – Fotografia Europea 2017
  • Con queste immagini la mostra testimonia anche il passaggio dall’analogico al nuovo mondo digitale e alle infinite possibilità che questo ha aperto nell’ambito della fotografia di moda e costume ©MICHEL HADDI – Alda Merini, la mostra fotografica
  • La fotografia non è stato il primo amore di Haddi: “Inizialmente avrei voluto fare il regista o il giornalista. Ma all’improvviso, quando avevo 18 o 19 anni, ho avuto un’illuminazione. In un’edicola ho visto una copertina di Vogue realizzata da Helmut Newton e mi sono detto: ‘È fantastico. È quello che voglio fare” ©MICHEL HADDI – Picasso in mostra a Venezia
  • Uma Thurman (nella foto), Debbie Harry, Red Hot Chili Pepper, Kylie Minogue: il periodo fra il 1987 e il 1989 è quello in cui il fotografo di moda immortala le star più celebri dell’epoca ©MICHEL HADDI – Pink Floyd in mostra a Londra
  • Sono più di 30 i personaggi esposti nella mostra che permette di vedere da vicino il lavoro e l’evoluzione dell’immagine contemporanea, seguendo il passaggio dall’analogico della carta stampata dei primi lavori di Haddi fino all’avvento di internet e del digitale ©MICHEL HADDI – Cross the Streets al MACRO di Roma
  • Dal mondo del cinema a quello della musica, quando Haddi si trasferisce a Venice Beach la sua produzione si amplia, immortalando star come Cameron Diaz, Clint Eastwood, David Bowie ©MICHEL HADDI – Alda Merini, la mostra fotografica
  • “POP STYLE ICONS: 30 anni di icone da Kate Moss a David Bowie negli scatti di Michel Haddi”, al McArthurGlen Barberino Designer Outlet di Barberino di Mugello fino al 30 luglio ©MICHEL HADDI – Cross the Streets al MACRO di Roma