Così parlò De Crescenzo, Luciano torna al cinema in un documentario

Così parlò De Crescenzo

È uscito nelle sale Così parlò De Crescenzo, documentario di Antonio Napoli e Serena Corvaglia che ripercorre vita, lavoro e passioni dello scrittore, regista e attore partenopeo.

Quarant’anni fa, nel lontano 1977, usciva Così parlò Bellavista, romanzo d’esordio dell’allora ingegnere IBM Luciano De Crescenzo. Quel libro, un vero e proprio concentrato di “poetica partenopea”, sarebbe diventato sette anni più tardi un film, anch’esso destinato a passare agli annali, che impegnò il nostro eroe sia in veste di regista che di attore.

A raccontare, oggi, questo personaggio davvero sui generis, non un semplice autore, ma un vero e proprio divulgatore culturale, ci pensa il documentario Così parlò De Crescenzo di Antonio Napoli e Serena Corvaglia, uscito nelle sale giovedì 26 ottobre.

Così parlò De Crescenzo ripercorre vita, opere e passioni di Luciano, con l’aiuto non solo del diretto interessato, ma anche di suoi amici e colleghi tra i quali Carlo Pedersoli alias Bud Spencer (suo compagno di scuola), Renzo Arbore, Isabella Rossellini, Marisa Laurito, Lina Wertmuller e Renato Scarpa.

Per l’occasione, il Cinema delle Palme di Napoli ha lanciato una curiosa iniziativa che riecheggia il celebre “caffè sospeso” tipico del capoluogo partenopeo: mostrando in biglietteria la copia di un quotidiano con la data del giorno, verrà rilasciato un biglietto omaggio da utilizzare per sé o da lasciare come “sospeso” per un amico o un successivo spettatore.