Molestie, Warner Bros: film di Natale uscirà, ma Brizzi è fuori

Il regista Fausto Brizzi è stato accusato di molestie sessuali da diverse attrici (Ansa)
2' di lettura

La casa di produzione ha deciso che il regista "non verrà associato ad alcuna attività relativa alla promozione e distribuzione" di "Poveri Ma Ricchissimi", nelle sale dal 14 dicembre. La decisione dopo le accuse di alcune attrici

La Warner Bros. Entertainment Italia ha deciso di confermare l'uscita, per il 14 dicembre, di "Poveri Ma Ricchissimi", dato che questo film "è il risultato della creatività, del lavoro e della dedizione di centinaia di donne e di uomini di cast e produzione". L'annuncio è stato dato in un comunicato in cui si sottolinea, però, che Warner Bros "ha sospeso ogni futura collaborazione con Brizzi che non verrà associato ad alcuna attività relativa alla promozione e distribuzione del film 'Poveri Ma Ricchissimi'".

"Prendiamo molto seriamente ogni accusa"

Nel comunicato, l’azienda afferma di "prendere molto seriamente ogni accusa di molestia o abuso e si impegna fermamente affinché l’ambiente di lavoro sia un luogo sicuro per tutti i suoi dipendenti e collaboratori". Il regista è stato accusato nei giorni scorsi di aver molestato numerose attrici durante presunti casting. Lo stesso Brizzi si è difeso smentendo ogni dichiarazione delle ragazze e sostenendo di non aver mai avuto un rapporto sessuale non consenziente con una donna.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24