"Buona vita a tutti", ecco il libro di J.K. Rowling sui fallimenti

J.K. Rowling durante il suo discorso ad Harvard nel 2008 (Getty Images)
3' di lettura

Arriva anche in Italia la nuova opera dell'autrice di "Harry Potter", un volume autobiografico in cui racconta le fasi difficili della sua vita e pone domande provocatorie

J.K. Rowling torna in libreria con "Buona vita a tutti. I benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione". Questa volta non si tratta di un'opera di fantasia che trasporta il lettore in mondi magici, bensì di un libro in cui la creatrice del personaggio di Harry Potter racconta le proprie esperienze di fallimento, gli errori di una vita e pone al lettore domande provocatorie. Dopo essere uscito nel Regno Unito nel 2015, il libro arriva anche Italia: la traduzione uscirà il 20 novembre per Salani.

Un libro sull'importanza di fallire

Dopo i sette volumi della saga fantasy sul celebre mago, il romanzo "Il seggio vacante" e i due gialli - "Il richiamo del cuculo" e "Il baco da seta" (scritti con lo pseudonimo di Robert Galbraith, di cui si attende anche "Lethal White"), J.K. Rowling ha deciso di tornare nelle librerie con un volume autobiografico. La riflessione nasce dall'invito a tenere il discorso annuale per la cerimonia di laurea di Harvard. Per tale occasione, la scrittrice decise di parlare di due temi che le stanno molto a cuore: i benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione. "Avere il coraggio di fallire è fondamentale per una buona vita, proprio come ogni altro traguardo considerato di successo".

L'augurio di J.K. Rowling

In questo saggio, J.K. Rowling svela come l'aver toccato il fondo sia stata l'esperienza più formativa della vita, a cui è seguita l'ascesa letteraria. Nel periodo più nero, la scrittrice ha visto il suo matrimonio naufragare e ha dovuto affrontare tutte le difficoltà di essere una madre single, senza sapere che di lì a poco sarebbe diventata l'autrice più ricca del mondo. Come riporta il Guardian, Rowling ha incoraggiato gli ascoltatori di Harvard e poi i lettori a usare la propria immaginazione per comprendere le vite delle persone meno fortunate e trovare un modo per migliorare il mondo. "Non abbiamo bisogno della magia per trasformare il nostro mondo. Tutti noi abbiamo dentro il potere di cui abbiamo bisogno: abbiamo il potere di immaginare meglio", scrive l'autrice inglese. Il volume contiene le illustrazioni di Joel Holland, adattate per l'edizione italiana da Andrea "dr Bestia" Cavallini.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24