Kevin Spacey, revocati all'attore gli Emmy Awards

Inserire immagine
L'attore, regista e produttore Kevin Spacey è stato escluso dalla premiazione (Getty)

L’attore, che lunedì ha dichiarato la sua omosessualità dopo essere stato accusato di molestie dall’attore Anthony Rapp (quattordicenne all’epoca dei fatti), è stato escluso dai riconoscimenti per le migliori produzioni televisive internazionali

Senza House of cards e senza premio. Non c’è pace per Kevin Spacey. L’International Academy of Television Arts & Sciences ha deciso infatti di revocargli l'International Emmys Founders Award, un premio personale destinato a chi si è distinto nella produzione televisiva di qualità, nell'ambito dei popolari Emmy Awards. La cerimonia per la 45ma edizione si terrà il 20 novembre a New York ma in seguito alle accuse di molestie sessuali da parte dell'attore su Anthony Rapp, all'epoca dei fatti 14enne, l'organizzazione ha deciso di fare marcia indietro e non consegnare il premio previsto per Spacey, lo spietato Frank Underwood nella serie televisiva "House of Cards". In seguito alle stesse accuse, la fortunata serie tv di cui era protagonista è stata tolta dal palinsesto della piattaforma che ne trasmetteva lo streaming.

I premi di Kevin Spacey

Quella dell'International Academy of Television Arts & Sciences è una cerimonia parallela rispetto alla più celebre notte degli Emmy Awards per i quali Spacey ha ricevuto 12 nomination in carriera (10 per "House of Cards, 5 come attore e 5 come produttore) senza mai vincere il premio. La star ha invece vinto due volte la statuetta dell’Oscar: nel 1996 come miglior attore non protagonista per il ruolo di Roger "Verbal" Kint nel thriller "I soliti sospetti" di Bryan Singer e nel 2000 come miglior attore grazie ad "American Beauty".

TAG: