È morto Martin Landau, premio Oscar per "Ed Wood"

Inserire immagine
Martin Landau (Getty Images)

L'attore, 89 anni, aveva vinto la statuetta per il ruolo di Bela Lugosi nel film di Tim Burton. Famoso anche per le serie tv “Missione Impossibile” e “Spazio 1999”

Si è spento sabato a Los Angeles Martin Landau, attore premio Oscar come migliore attore non protagonista per l'interpretazione in "Ed Wood" di Tim Burton e noto anche come il comandante Koenig di "Spazio 1999". Aveva compiuto 89 anni lo scorso 20 giugno.

L'Oscar nel ruolo di Bela Lugosi

A confermare la notizia a "Usa Today", domenica, sono stati gli agenti di Landau, Dick Guttman e Rona Menashe. L'attore è morto all'Ucla Medical Center di Los Angeles a causa di "inaspettate complicanze durante un breve ricovero". Landau, che aveva vinto l'Oscar al miglior attore non protagonista per l'interpretazione di Bela Lugosi nel film "Ed Wood" (1994), in carriera aveva avuto altre due nomination per l'ambita statuetta: per "Tucker - Un uomo e il suo sogno" (1988) di Francis Ford Coppola e per "Crimini e misfatti" (1989) di Woody Allen.

"Mission Impossible" e "Spazio 1999"

Con l'attrice Barbara Bain, che sposò nel 1957, Landau ha recitato in due serie televisive che lo hanno reso famoso: "Missione Impossibile”, tra il 1966 e il 1969, nel ruolo di Rolling Hand, e "Spazio 1999” (1974-1977), in cui l'attore interpretava il comandante Koenig. Per i fan di "Star Trek”, invece, Landau resterà famoso per essersi rifiutato di interpretare il ruolo di mister Spock, offertogli dal creatore della serie Gene Roddenberry.

Il tributo a Landau  

A ricordarlo via Twitter, tra i tanti colleghi e amici, anche l'attrice premio Oscar Marlee Maitlin che parla di lui come "un grande talento dal cuore gentile". Dagli esordi negli anni Cinquanta a Broadway, l'attore originario di Brooklyn si era fatto strada nel mondo del cinema con le apparizioni in film cult come "Intrigo internazionale" (1959) di Alfred Hitchock, "Cleopatra" (1963), "La più grande storia mai raccontata" (1965) e "Nevada Smith" (1966).

Al lavoro fino alla fine

Landau ha continuato a lavorare fino alla fine: direttore artistico dell'Actor's Studio, in primavera aveva presenziato al Tribeca Film Festival di New York dove era stato proiettato il suo ultimo film, "The Last Poker Game", in cui divide la scena con Paul Sorvino. Tra i suoi lavori più recenti anche "Remember" (2015) con Christopher Plummer e "The Red Maple Leaf" (2016) con Kris Kristofferson, Mira Sorvino e James Caan.

TAG: