Fantozzi, nove scene memorabili. VIDEO

Inserire immagine

Entrato di diritto nell'immaginario collettivo di tutti gli italiani, il ragioniere interpretato da Paolo Villaggio ha lasciato in eredità una miniera di scene cult

Dalla partita fra scapoli e ammogliati alla "frittatona di cipolle con rutto libero": ecco le scene più storiche tratte dai film di Fantozzi, il più amato fra i personaggi creati da Paolo Villaggio.

Fantozzi sfidato a biliardo

Tratta dal primo “Fantozzi”, questa scena vede il ragioniere raccogliere la sfida a biliardo del direttore della ditta. Dileggiato davanti alla moglie, in un raro slancio di dignità, Ugo ribalta le sorti della partita prima di darsi alla fuga.

Il capodanno "fuori tempo"

Dopo aver umilmente portato i suoi omaggi (e quelli della figlia Mariangela) al Cda della ditta, Fantozzi affronta un capodanno low cost nel quale la band musicale anticiperà l'orario della mezzanotte per fare cassa in altro veglione

La corazzata "Kotiomkin"

L'appuntamento col grande cinema russo di Fantozzi si risolve con il suo più celebre momento di gloria. Al termine della proiezione forzata di fronte a tutti i colleghi dirà: "La corazzata Kotiomkin - nome storpiato rispetto all'autentica Potëmkin - è una cagata pazzesca!". A seguire, 92 minuti di applausi.

"Scusi, chi ha fatto palo?"

Una partita da non perdere, Italia – Inghilterra, è l'occasione per chiudersi in casa con l'ormai proverbiale "frittatona di cipolle", accompagnata da birra gelata e "rutto libero". Gli sviluppi della serata, però, si riveleranno imprevedibili...

"Scusi, chi ha fatto palo?"

La cena al ristorante giapponese

Un appuntamento con il sogno erotico di sempre, la signorina Silvani, si risolve con una memorabile disavventura culinaria al ristorante giapponese.

Fantozzi teme il tradimento della moglie

Anche l'incorruttibile moglie Pina potrebbe essere tentata dal tradimento: a destare i sospetti di un Fantozzi mai così geloso è un giovane Diego Abatantuono nei panni del fornaio di fiducia della consorte.

La partita di tennis con Filini

La partita di tennis fra Fantozzi e il collega Filini (interpretato da Gigi Reder) si risolve nella classica storpiatura della lingua italiana: "Batti?", "Che fa mi da del tu?". La risposta: "No, no: batti lei?"

"Ragioniere che fa? Batti? Batti lei"

Il derby fra scapoli e ammogliati

La tragicomica partita a calcio fra scapoli e ammogliati diventa l'occasione per mettere in mostra una comicità di grana grossa, fra cazzotti involontari, autogol clamorosi e infortuni tipici di chi gioca a pallone senza un'adeguata preparazione atletica.

La partita Scapoli-Ammogliati e la nuvola di Fantozzi

L'accento svedese

In questa scena, Fantozzi e Filini cercano di inventarsi una giustificazione per evitare la partecipazione alla corsa ciclistica organizzata dal direttore della megaditta. Ugo cercherà di fingersi al telefono un "illustre clinico" svedese, senza il minimo successo.

<br>

<br>

<br>

<iframe height="728" width="100%" style="display: block !important; height: 728px !important; width: 100% !important; " scrolling="0" frameBorder="0" src="//renderer.qmerce.com/interaction/595cdb78f2d4938713c39063"></iframe>

 

TAG: