"Vai col liscio", su Sky Arte l'epopea del ballo romagnolo in tre atti

Raul Casadei, assieme al figlio Mirko, la voce più famosa del liscio romagnolo contemporaneo (foto: Fotogramma)
3' di lettura

La mini serie che svela la storia del folklore romagnolo attraverso le voci dei suoi protagonisti. Tra gli interventi: Raoul e Riccarda Casadei, Jovanotti, Vinicio Capossela, Andrea Mingardi, Italo Cucci, Goran Bregović ed Elio e le storie tese

Sky Arte Hd, Main partner media del Biografilm festival – International celebration of lives in programma dal 9 al 19 giugno 2017 a Bologna, manderà in onda mercoledì 14 giugno alle 21.15 in esclusiva e prima visione il primo episodio di Vai col liscio – L’epopea del liscio romagnolo in tre atti, la mini serie prodotta da Sonne Film e Metters Studio in collaborazione con Sky Arte HD e Genoma Films dedicata al folklore romagnolo, le cui due prime puntate saranno presentate lo stesso giorno in anteprima al Festival.

Un omaggio al genere che risale all'Ottocento

Vai col liscio – L’epopea del liscio romagnolo in tre atti rende omaggio a un genere spesso relegato ai margini del mondo musicale e che invece è un fenomeno dalle mille sfaccettature, legato alla storia della terra che l’ha generato, ma capace di raccontare anche l’evoluzione culturale e sociale di un paese. Una storia che ha radici profonde e che ha inizio nell’Ottocento, con l’adozione da parte del popolo contadino delle musiche e dei balli provenienti dall’estero: il Valzer, la Polka e la Mazurka.

La storia

Questi balli vengono assorbiti e reinterpretati in terra romagnola trovando già a partire dagli anni Trenta con il maestro Secondo Casadei, musicisti in grado di proporli con grande successo ai ballerini che affollavano le aie e i “cameroni” adibiti a sale da ballo. Secondo Casadei è stato l’autore di uno dei brani in assoluto più famosi della musica popolare italiana, Romagna Mia, mentre suo nipote Raoul, fu colui che a partire dagli anni Sessanta, e poi in modo massiccio dal decennio successivo, in contemporanea con il boom del turismo di massa nella riviera romagnola, contribuirà a rendere il liscio un genere di enorme successo.

Le grandi orchestre

Altre orchestre condivideranno quel momento magico: L’orchestra Borghesi, La Vera Romagna, Castellina Pasi, Baiardi, Il folklore di Romagna, Ivano Nicolucci, La storia di Romagna e tanti altri. Un successo che proseguirà per tutta la prima parte degli anni Novanta con Renzo e Luana e con altri musicisti che ancora oggi primeggiano tra cui Roberta Cappelletti, L'orchestra Bergamini. Grande Evento e L'Orchestra Gramellini.

I protagonisti dello speciale

A raccontare questa che è un’epopea sconosciuta ai più, sono direttamente i suoi grandi protagonisti: Raoul Casadei, Riccarda, la figlia di Secondo Casadei, insieme a tanti altri artisti come Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti, Vinicio Capossela, Italo Cucci, Goran Bregović, Elio e le Storie Tese e Andrea Mingardi. Vai col liscio – L’epopea del liscio romagnolo in tre atti è diretta da Giangiacomo De Stefano e Matteo Medri e nasce grazie all’idea di Giordano Sangiorgi del MEI.

Leggi tutto