Piano City Milano 2017, gli eventi da non perdere

Il logo di quest'edizione di Piano City Milano (Twitter)
3' di lettura

Tre giorni, 450 concerti. Il capoluogo lombardo ospita la sesta edizione della manifestazione che porta la musica del pianoforte in tutta la città, con ospiti di prima grandezza come Chilly Gonzales e Michael Nyman

Piano City Milano, l'evento diffuso che popola di musica il capoluogo lombardo dal 2013, si avvia alla sua sesta edizione con un ricco programma di 450 concerti, suddivisi fra il 19 e il 21 maggio. Il protagonista incontrastato è sempre lo stesso: il pianoforte, un strumento la cui versatilità è stata apprezzata praticamente in tutti i generi musicali. Non è un caso, infatti, che la scaletta di eventi si mostri, anche quest'anno, tanto fitta quanto eterogenea: dalla classica al jazz, dalla musica sperimentale al pop. A Pianocity, anche la Twin Peaks Experience, l'appuntamento dedicato a tutti i fan del racconto sull'omicidio di Laura Palmer. Un percorso di avvicinamento al debutto di TWIN PEAKS – LA SERIE EVENTO, che sarà trasmesso in esclusiva su Sky Atlantic HD in versione originale sottotitolata a partire dalla notte tra domenica 21 e lunedì 22 maggio, alle 3.00

L'evento

Il festival, sponsorizzato dai più noti marchi del mondo pianistico, comprenderà nell'arco dei tre giorni una varietà di iniziative musicali, non solo d'ascolto, ma anche didattiche. Sotto la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, l'evento trasformerà numerose location del capoluogo lombardo (note e meno note) in affascinanti sale da concerto. A cominciare dal “quartier generale” localizzato presso la Galleria d'arte moderna (Gam): sarà proprio su questo main stage che verrà inaugurata la manifestazione con un'esibizione del grande pianista canadese Chilly Gonzales (venerdì 19 maggio alle ore 21). Quest'ultimo, con un repertorio che va dalla musica classica all'elettronica (ha collaborato anche con i Daft Punk), è un artista in grado di mostrare le doti eclettiche del pianoforte. Nel corso dei tre giorni di festival sarà possibile esplorare Milano con l'elevatissima probabilità di imbattersi in uno degli allestimenti musicali in programma. “Piano City Milano”, ha spiegato il sindaco Giuseppe Sala , “è una delle iniziative culturali che meglio rappresentano la nostra città. Le note dei pianoforti che dal 19 al 21 maggio invaderanno la città - in centro come in periferia e anche fuori città - racconteranno a milanesi e turisti questa eterna passione, un patrimonio che ogni anno si rinnova e si arricchisce con eleganza di esperienze coinvolgenti”.

 

I concerti da non perdere

Difficile scegliere fra le numerose opportunità artistiche messe a disposizione da Piano City Milano (qui il programma completo). Dopo l'avvio di Chilly Gonzales venerdì sera, non si possono non citare le diverse performance di Michael Nyman, fra i più celebrati compositori contemporanei. Nyman sarà protagonista di una piano lesson sulla colonna sonora da lui composta per il film “Lezioni di piano” (sabato 20, ore 15, Triennale teatro dell'Arte); in precedenza, però, il compositore terrà un concerto all'alba presso Parco Sempione alle 5 e 30, sempre di sabato. Da non perdere per gli amanti del repertorio più classico, poi, l'esibizione del virtuoso Michele Campanella, che rivelerà (domenica 21 alle 16) come suonare i famosi Quadri di un’esposizione di Modest Mussorgsky. Numerosi anche i tributi ai grandi del passato. In particolare, per il mondo rock, saranno celebrati i 50 anni dell'album Sgt. Pepper dei Beatles (Parco Trapezio, sabato 20 alle 18.30) e il compianto David Bowie, (presso la filiale di Intesa Sanpaolo in Piazza Cordusio, sabato 20 alle 10). Si festeggiano, poi, gli ottant'anni di Philip Glass, forse il più famoso fra i compositori minimalisti viventi: il pianista Nicolas Horvath ne eseguirà tutta la produzione pianistica in una maratona di undici ore (domenica 21 alle 10 alla Fondazione Prada). Un'altra “tirata” di oltre undici ore sarà, poi, dedicata alle sonate di Ludwig Van Beethoven; alla tastiera ci saranno gli allievi del Conservatorio di Bergamo (sabato 20 alle 12 alla Palazzina Liberty). Per gli amanti del jazz, si ricordano in musica anche i cento anni dalla nascita di Thelonious Monk, con un concerto monografico tenuto da Mariano Bellopede (sabato 20 alle 14.30 Giardino Oreste Del Buono).

Leggi tutto