Prince, sei inediti a un anno dalla morte

Prince (Getty Images)
2' di lettura

L'EP postumo si intitola “Deliverance” e uscirà il 21 aprile: conterrà tracce composte dall'artista insieme al suo collaboratore Ian Boxill. Contrari alla pubblicazione dell'"Extended play" gli eredi del cantante

Il prossimo 21 aprile, data che segna un anno dalla scomparsa di Prince, i fan del cantante americano riceveranno un regalo speciale: si tratta di “Deliverance”, un EP che conterrà sei brani inediti composti dall'icona della musica pop e funk degli anni '80. Il disco sarà inizialmente disponibile solo in formato digitale negli Stati Uniti e arriverà sul mercato tradizionale dal 2 giugno.

 

"Deliverance"

Le sei tracce contenute in “Deliverance” furono composte da Prince insieme all'ingegnere del suono Ian Boxill tra il 2006 e il 2008. Boxill è tornato a lavorare sui brani dopo la morte del cantautore: “Si tratta di un'opera che parla di ciò che accade oggi nel mondo. Spero che ascoltare Prince che canta queste canzoni possa confortare molti suoi fan” ha spiegato il musicista in un comunicato stampa pubblicato su “Variety”. I brani che compongono il disco sono: "Deliverance" (già disponibile su Itunes e Apple Music);. "I Am"; "Touch Me"; "Sunrise Sunset"; "No One Else"; "I Am" (extended). Secondo Billboard, tuttavia, gli eredi di Prince avrebbero intentato causa a Boxill: l'ingegnere non avrebbe a loro dire alcun diritto sui brani, che sarebbero invece unicamente proprietà dell'interprete di "Purple Rain".

 

Le controversie legali

I brani furono scritti in un periodo in cui Prince non era sotto contratto con nessuna etichetta discografica, ragion per cui Boxill ha spiegato che l’EP sarà pubblicato dalla Rma, una piccola compagnia con sede a Vancouver: "Prince una volta mi ha detto che andava a dormire ogni notte pensando ad un modo per boicottare le grandi case discografiche e far arrivare la sua musica direttamente al pubblico. Ho deciso di rilasciare questo lavoro attraverso un’etichetta indipendente perché è quello che avrebbe voluto lui” ha spiegato Boxill. Nessun commento è invece arrivato dalla Universal, alla quale la giustizia americana ha assegnato il diritto di pubblicare, collaborando con la fondazione intitolata a Prince, le opere inedite dell’artista.

Nel segno di Prince

L’annuncio della pubblicazione di “Deliverance” è arrivata un giorno dopo la notizia del ritrovamento di una gran quantità di oppiacei nella dimora di Prince. Sarebbe stata proprio l’assunzione di queste compresse, alcune delle quali contenenti l’analgesico fentanyl, in grado di creare una forte dipendenza, ad aver stroncato la vita del cantautore americano il 21 aprile 2016. 

Leggi tutto