Stoccolma, Bob Dylan ha ritirato il Nobel in una cerimonia privata

Inserire immagine
Bob Dylan in una foto d'archivio (Getty)

Il cantautore, in Svezia per una tappa del suo tour, ha ricevuto il premio in un incontro riservato in hotel senza telecamere o fotografi. Si chiude così la tortuosa vicenda durata mesi, dal silenzio iniziale dell’artista al momento dell’annuncio dell’Accademia fino alla mancata partecipazione all’evento ufficiale a dicembre

Bob Dylan ha ritirato il Nobel per la letteratura nel corso di una cerimonia privata a Stoccolma, che si è svolta in un piccolo hotel della capitale svedese. Niente telecamere, niente foto o riflettori. Dylan, hanno raccontato un componente del suo staff e alcuni membri dell'Accademia di Svezia, è arrivato senza clamori attorno e davanti a pochi privilegiati spettatori ha ricevuto il diploma e la medaglia.

 

La cerimonia è durata pochi minuti. "È andata molto bene", hanno riferito i pochi testimoni: "Dylan è un uomo molto gentile", ha affermato Klas Ostergren dell'Accademia. (LA FOTOSTORIA DI DYLAN)

 

Mesi di polemiche - Il cantante-poeta, 75 anni, al secolo Robert Allen Zimmerman, ha dunque posto fine a mesi di polemiche approfittando della tappa a Stoccolma del suo tour, nel corso del quale sta lanciando un nuovo album, "Triplicate", in vendita dal 31 marzo: 30 versioni di classici della canzone americana. 

 

La cerimonia disertata - Aveva suscitato grande scalpore il silenzio dell'artista dopo l'annuncio del premio, con la telefonata di ringraziamento all'Accademia che arrivò solo dopo due settimane. Dylan non partecipò neanche alla cerimonia ufficiale della consegna dei Nobel a dicembre, affermando in una lettera di avere altri impegni e attirandosi ancor di più le ire di alcuni membri dell'Accademia che gli diedero del maleducato ed arrogante. Fu Patti Smith, altra leggenda del rock, a cantare una canzone del menestrello sul palco. (ECCO CHI NON HA RITIRATO IL NOBEL)

 

Niente lectio magistralis - Ora è arrivato il lieto fine, anche se il ritiro del premio non sarebbe stato accompagnato dalla tradizionale 'lectio magistralis'. Un intervento che Dylan ha tempo di fare entro due mesi se vorrà ricevere il compenso di 8 milioni di corone svedesi(circa 900mila euro).

TAG: