Ridley Scott girerà un film in Italia sul sequestro Getty

Ridley Scott è determinato a portare al cinema la storia del rapimento di John Paul Getty III (Getty Images)
1' di lettura

Le riprese dovrebbero iniziare a maggio. Dopo il no di Angelina Jolie, il regista punta Natalie Portman per il ruolo di madre della vittima

Dopo la regia di “Alien: Covenant” che arriverà nelle sale italiane il prossimo 17 maggio, e la produzione di “Blade Runner 2049” (al cinema il 5 ottobre), Ridley Scott è pronto a rimettersi al lavoro dietro alla camera da presa. Il suo nuovo film, “All the Money in the World”, sarà ambientato in Italia (le riprese inizieranno a maggio) e racconterà la vera storia del rapimento, avvenuto a Roma nel 1973, di John Paul Getty III, nipote del magnate del petrolio John Paul Getty I.

Il ragazzo fu recluso in una grotta per sei mesi dalla 'ndrangheta mentre la madre, Gail Harris, cercava di convincere il facoltoso nonno a versare i soldi del riscatto. Per il ruolo della donna, attorno alla quale ruoterà l'intero film, il regista, secondo Deadline, starebe corteggiando Natalie Portman.

 

 

Il rapimento - John Paul Getty III era il nipote di Jean Paul Getty, un magnate americano del petrolio, considerato all'epoca l'uomo più ricco del mondo. Nel 1973 venne rapito a piazza Farnese a Roma dalla 'ndrangheta, che chiese 17 milioni di dollari per liberarlo. Il macabro invio di una busta contenente un orecchio del ragazzo e alcune sue fotografie destarono un'impressione fortissima sull'opinione pubblica.

 

 

Esperienza drammatica - Il nonno era restio a cedere al ricatto. Temeva infatti che se avesse pagato avrebbe condannato anche gli altri suoi 14 nipoti, mettendo di fatto una taglia sulle loro teste. Si diceva fosse anche avaro. Alla fine, i genitori del ragazzo riuscirono a convincerlo a pagare il riscatto. Il giovane fu liberato nel dicembre del '73, ma non si riprese mai più dalla terribile esperienza. Un ictus causato da un'overdose di medicine lo rese tetraplegico nel 1981. Morì a soli 54 anni, nel 2011.

 

La protagonista del film - Il film non avrà come protagonista né il nonno, né lo sfortunato nipote, ma Gail Harris. La madre del rampollo, ex nuora di Jean Paul Getty Senior, aveva con il magnate un rapporto complicato. Per questo ruolo, Ridley Scott avrebbe già incassato il no di Angelina Jolie, che ha declinato la proposta per troppi impegni di lavoro, e ora starebbe corteggiando Natalie Portman, neomamma e fresca di candidatura agli ultimi Academy Awards per l'interpretazione di Jacqueline Kennedy in "Jackie".

Leggi tutto