Ecco perché Emma Watson non vuole selfie con i suoi fan

Emma Watson (Getty Images)
1' di lettura

È sotto i riflettori dall'età di 10 anni, ma si rifiuta categoricamente di farsi fotografare con i suoi ammiratori. In un'intervista a "Vanity fair" spiega il motivo: non vuole lasciare "tracce" dei suoi movimenti. Questione di privacy

Emma Watson non si fa i selfie con i suoi fan. Per chi ama l'attrice inglese, diventata famosa nel ruolo di Hermione nella saga di "Harry Potter", questa non è una novità. Lo è però la spiegazione che l'attrice ha dato della sua scelta in un'intervista a "Vanity fair", ripresa da “Mashable”. "Se qualcuno mi fa una foto e la posta sui social, in due secondi hanno creato una traccia della mia posizione in 10 metri. Possono vedere cosa sto indossando e con chi sono. Non voglio diffondere i miei tracking data".

 

Tutta colpa della tracciabilità - I dati di tracking permettono di analizzare una persona attraverso degli elementi come la sua posizione geografica, i suoi comportamenti e le sue esperienze d'acquisto. La preoccupazione espressa da Emma Watson è legata al fatto che, attraverso i social, è possibile sapere chi si è, dove ci si trova, cosa si fa, cosa si indossa e con chi si è. Tutto con un semplice selfie. Ma la sua non è una chiusura ai fan. Infatti, nella stessa intervista, l'attrice specifica che preferisce dedicare ai suoi ammiratori un autografo o una chiacchierata. "Io gli dico: ora mi siederò e risponderò a tutte le tue domande su Harry Potter, ma non farò una foto", ha dichiarato la Watson.

 

Un'ossessione da cui difendersi - Le preoccupazioni di Emma sono fondate. L'intensità dell'interesse pubblico verso Harry Potter si è trasformata in una vera ossessione. "Ho incontrato fan che avevano tatuato la mia faccia sul loro corpo. Ho incontrato persone che hanno usato i libri di Harry Poterr per affrontare il cancro", ha spiegato l'attrice. "Non so come spiegarlo, ma il fenomeno Harry Poterr è entrato in una nuova dimensione. Una parte di me è scesa a patti col fatto che tutto ciò supera le normali circostanze". Emma Watson, che a partire dal 16 marzo sarà al cinema nei panni di Belle di "La bella e la bestia", nel corso della sua carriera è sempre riuscita a bilanciare la sua vita pubblica con quella privata. Per questo ha anche imparato come e quando entrare in contatto con i fan. "Devo scegliere attentamente il momento per interagire e con chi". Inoltre, l'attrice sta sfruttando la sua fama per impegnarsi in cause ambientali, come quelle legate all'eco-fashion.

Leggi tutto